Crea il tuo Account

Home Page
  Mi Piace WebCommunityLab  Segui WebCommunityLab  Cerca nel Sito Notizie Scuola Materiali Didattici News Community Forums Tuo Account
    



 
 Ti trovi in:Home Page > Ambiente Didattica-Alimentazione  >  Enciclopedie

Riconoscimenti profScaglione.it

©

Info Utenti

Login

Nickname:
Password:
Login:

 

Social Registration Registrati
Passa da qui se hai già un account su Facebook

Termini di Servizio

Clicca su Accetto Termini Servizio per la loro accettazione e per dichiarare di avere almeno 13 anni: ti compariranno i loghi Social con cui potrai registrarti istantaneamente!


 

Ciao Utente Anonimo



Registrati direttamente qua su profScaglione.it

   Registrati


Hai perso la tua Password?




 

Guarda Lista Membri WebCommunityLab
Utenti

Membri del Sito:
Ultimi Membri Registrati alla WebCommunityLab Ultimo registrato:
     Jacomagri 
Numero totale Membri WebCommunityLab Complessivi: 1670

Persone Online:
Numero degli Ospiti Online in questo momento Ospiti: 57
Numero dei Membri Online in questo momento Iscritti: 0
Numero complessivo utenti online in questo momento Totale: 57

Traffico:



Navigazione Sito

 Ambienti 
 HOME PAGE
 Ambienti
 Info-Statistiche
 Notizie-Scuola
 Didattica-Alimentazione
 Social-Community
 Giochi-Svago
 Aiuto-Risorse
 Info 
 Info-Statistiche
 Dedica Sito
 Chi siamo?
 Riconoscimenti
 Staff
 Contattaci
 Richieste
 Mappa Sito I
 Mappa Sito II
 Raccomanda il Sito
 Progetto_El_Awards2
 Presentazione WebCommunityLab
 Progetti
 Fai Proposte sui Progetti
 Partecipa alla WebCommunity
 Privacy
 TerminiServizio
 Materiali di Servizio
 Attività Didattica
 Bibliografia-Crediti
 Rss Notizie Scuola
 Rss Community
 Rss Enciclopedie Vocaboli
 Rss Ricette Community
 Rss Alimenti Community
 Rss Video YouTube
 Sistema Ricerca Globale
 Statistiche 
 Info-Statistiche
 I Video più Visti
 Ricette più Viste
 Ricette più Votate
 Alimenti più Visti
 Alimenti più Votati
 Statistiche Forum
 Sondaggi
 Top Ten
 Sistema Ricerca Globale
 News Scuola 
 Notizie-Scuola
 News Scuola
 Argomenti Notizie Scuola
 News Ctg Prof
 News Ctg Stud-Prof
 News Ctg Studenti
 News Ctg Genitori-Stud
 News Ctg Presidi
 News Ctg Scuole
 News Ctg ATA
 News Ctg IPSSAR Nembro
 News Ctg Tutti
 Archivio Notizie Scuola
 Tags Scuola
 Forum Esami di Stato
 Forum Nuovi IPSSAR
 Video Ufficiali
 Post-it Mail
 Rss Scuola
 Sistema Ricerca Globale
 Didattica 
 Didattica-Alimentazione
 News Alimentazione
 Argomenti Alimentazione
 News Ctg Classi 1^
 News Ctg Classi 2^
 News Ctg Classi 3^
 News Ctg Classi 4^
 News Ctg Classi 5^
 News Ctg Tutte le Classi
 News Novità Sito
 Archivio News Alimentazione
 Materiali
 Enciclopedie
 Prove Strutturate
 Interrogatore
 Forums
 Mappa Ipertestuale Alimentazione Classe 5^
 Tags Alimentazione
 Ricette
 Alimenti
 Milionario-Alimentazione
 Cruciverba-Alimentazione
 Impiccato Cl. 1^
 Impiccato Cl. 2^
 Impiccato Cl. 3^
 Impiccato Cl. 4^
 Impiccato Cl. 5^
 Gallery Classi 3^
 Calcolo I.M.C.
 Fabbisogni Energia
 Equivalenze
 Classifica Membri WCL
 Acronimi
 Le Scienze I
 Rss Alimentazione
 Rss Ministero Salute
 Expose
 Sistema Ricerca Globale
 Social-Community 
 Social-Community
 Fan-Facebook-Twitter
 Bacheca Membri
 Il Tuo Account
 Sms
 Messenger
 The Wall - Muro
 Messaggi Privati
 Lista Utenti
 Chat
 Lista Utenti
 Classifica Membri WCL
 Video You Tube
 Compleanni
 Poesie
 Racconti Narrativa
 Guestbook Sito
 Proponi Download
 Cartoline Virtuali
 Citazioni
 Accadde Oggi
 Barzellette
 Sistema Ricerca Globale
 Giochi 
 Giochi-Svago
 Tris
 Impiccato Cl. 1^
 Impiccato Cl. 2^
 Impiccato Cl. 3^
 Impiccato Cl. 4^
 Impiccato Cl. 5^
 Scacchi
 MasterMind
 Sudoku
 Coloku
 Cruciverba-Alimentazione
 Cerca Parole
 Milionario-Alimentazione
 Giochi in Flash
 Sala Giochi
 Crea Avatar
 Sistema Ricerca Globale
 Svago e Relax 
 Giochi-Svago
 Video You Tube
 I Tuoi Video
 Ultimi Video
 Top Ten Video
 Ultimi Commenti Video
 Barzellette
 Gazzetta dello Sport
 Rss La Repubblica
 Rss Corriere Sera
 Le Scienze I
 Le Scienze II
 Ricette
 Citazioni
 Accadde Oggi
 Cani
 Gatti
 Pesci
 Uccelli
 Rettili
 Automobili
 FIFA World Cup
 CalcioEuropei 2008
 Sistema Ricerca Globale
 Aiuto 
 Aiuto-Risorse
 Come_Registrarsi
 Aiuto Online
 Contattaci
 Invio Files Materiali
 Richieste
 MyTutoriaUp
 Sistema Ricerca Globale
 Cerca in Eventi Storici
 Cerca in Acronimi
 Cerca in Barzellette
 Cerca in Poesie Amore
 Cerca in Altre Poesie
 Cerca Utenti
 Cerca Notizie Scuola
 Cerca News Community
 Cerca nei Forums
 Cerca in Ricette
 Cerca in Alimenti
 Cerca in Enciclopedia Alimenti
 Cerca in Enc. TSPC-TSPS
 Cerca in Gallery Multimediale
 Cerca nei Downloads
 Cerca in Rss
 Risorse 
 Aiuto-Risorse
 Invia Articolo o Ricerca
 Downloads
 Proponi Download
 Crea Password
 Post-it Mail
 Codice Fiscale
 Crea Tuo SitoWeb
 Crea Tua WebPage
 Whois
 Nuke Generator
 GUIstuff
 Nuke Tools
 PHP-Nuke Tools
 Flash Tools
 Style Tools
 Crea Bottoni
 Creazione Banner
 Testo Scorrevole
 Testo 3d
 Convertitore Date Unix
 Byteconverter
 Sistema Ricerca Globale
 Partecipa 
 Partecipa alla WebCommunity
 News Alimentazione
 Invia Articolo Scuola
 Invio Files Materiali
 Invia Vocabolo Enciclopedia
 Invia Ricetta
 Invia Alimento
 Invia Video YouTube
 Invia Tua Data Compleanno
 Invia Tuo Muro
 Invia Tua Poesia
 Invia Indovinello
 Invia Barzelletta
 Invia Citazione
 Invia Evento Storico
 Proponi Download
 Invia Compleanno
 Invia Img x Gallery
 Fai Proposte sui Progetti
 Segnala o Consiglia
 Sistema Ricerca Globale

Enciclopedie

Enciclopedia Enciclopedia Scienza degli Alimenti e Biologia

Ultimi vocaboli inseriti:
 Fenilbutazone
 Mitocondri
 Microrganismo
 Molecola
 Estere

Enciclopedia Enciclopedia Tecnica dei Servizi, Pratica di Cucina, Enologia

Ultimi vocaboli inseriti:
 Criollo
 Temperaggio
 [Semi di cacao]
 Grado alcolico
 Filtrare

Concetti Alimentazione

Ricerca Globale





Social

Condividi WebCommunityLab su
Facebook e Twitter


la WebCommunityLab è su Facebook!

Diventa Fan della WebCommunityLab:


la WebCommunityLab è su Twitter!


Guarda il canale wcl su YouTube!

Vai alla pagina della WebCommunityLab su YouTube

 

Count Down

Alla Fine della Scuola mancano .....
3 anni, 168 giorni, 12 ore, 40 minuti, 11 secondi fa


WebCommunityLab Mobile

WebCommunityLab di profScaglione.it è anche Mobile: le ultime 10 `News del Sito` e le ultime 10 `News della WebCommunityLab`, direttamente da cellulari, palmari e smartphone, attraverso delle pagine `leggere` create appositamente per questo scopo! Da non usare con il normale pc!
Questo è il link da digitare sul tuo Cellulare:
www.profscaglione.it/mobile

Video Casuale Alimentazione

Acronimo casuale



L.A.R.N.

Significa
Livelli di Assunzione Raccomandati di Nutrienti

  
 

Navigazione Ambienti WebCommunityLab

Info-Statistiche
News Scuola
Didattica & Alimentazione
Social-Community
Giochi $ Svago
Help


Condividi su Facebook WebCommunityLab



 





Fibra



Fibra vegetale - Fibra alimentare - Fibra solubile - Fibra insolubile


Col termine "Fibra  Alimentare" si indicano i Enciclopediapolisaccaridi non a base di Enciclopediaamido componenti le pareti delle cellule, il parenchima o alcune secrezioni dei tessuti vegetali e la lignina che sono resistenti alla digestione da parte degli Enciclopediaenzimi dell' intestino tenue dell'uomo.
(Biografia / Sitografia: http://www.benessere.com/dietetica/fibra.htm)
[Recuperato da 51C_Baffo]

Quella parte di sostanza vegetale, presente nella nostra Enciclopediaalimentazione, che non viene degradata dagli Enciclopediaenzimi dell’ apparato digerente, quindi, non potendo essere assimilata, non può essere utilizzata come fonte di energia.
(Biografia / Sitografia: http://www.vivailfitness.it/fibre.htm)
[Recuperato da 51C_Baffo]

Hipsley, nel 1953 introdusse il termine “Fibra  Alimentare” nel significato di “insieme di costituenti delle pareti cellulari vegetali, non digeribili dall’uomo”.
La Fibra  Alimentare venne definita come insieme di "componenti strutturali delle cellule vegetali che sono resistenti all’azione degli Enciclopediaenzimi digestivi umani” (Trowell, 1972).
Questa definizione richiese una revisione quando si scoprì che, oltre ai componenti strutturali, anche altri componenti cellulari, come le mucillagini ed i polissaccaridi di riserva, non sono idrolizzabili dagli Enciclopediaenzimi digestivi umani.


Nella definizione precedente si sostituì allora il termine “componenti strutturali” con “Enciclopediacarboidrati non disponibili” (Trowell, 1976).
L’interesse sull’argomento aumentò notevolmente quando fu evidente l’azione che Enciclopediapolisaccaridi di riserva delle Enciclopediapiante, non digeribili per l’uomo, potevano avere nel Enciclopediaridurre la colesterolemia (Jenkins et al., 1975) e la Enciclopediaglicemia postprandiale (Gassull et al., 1976).
Nel 1984, la FA venne definita come “materiale vegetale edibile, non idrolizzabile dagli Enciclopediaenzimi endogeni del tratto gastro-intestinale umano” (New Zealand Food Regulations).
Nel 2000 l’ American Association of Cereal Chemists ( AACC ) propose una definizione che, partendo dalla considerazione fondamentale che la FA è costituita da un gruppo di sostanze non disponibili alla digestione ed all’assorbimento nell’ intestino tenue e fermentabili, almeno in parte, nel colon, identifica dettagliatamente i composti considerati.
EnciclopediaPolisaccaridi, Enciclopediaoligosaccaridi, lignina e sostanze vegetali associate fanno parte della FA le cui principali caratteristiche fisiologiche includono l’effetto lassativo e la regolazione della colesterolemia e della Enciclopediaglicemia ( AACC, 2000 ).
Individuare una definizione corretta e completa non è un problema di facile soluzione. Dal punto di vista chimico la Enciclopediafibra non è costituita da un singolo composto, ma da un gruppo di sostanze chimicamente molto diverse tra loro.
Dal punto di vista nutrizionale i componenti della Enciclopediafibra hanno in comune la caretteristica di essere indigeribili, ma svolgono funzioni fisiologiche molto diversificate.
Attualmente convivono un gran numero di definizioni, alcune sono basate esclusivamente sul metodo analitico utilizzato per la determinazione sperimentale della Enciclopediafibra, altre si basano sulle proprietà fisiologiche.
Tuttavia ancora non esiste, a livello mondiale, un accordo su questa problematica.

La Fibra  Alimentare non è una sostanza singola ma una miscela estremamente complessa di Enciclopediapolisaccaridi diversi, quali Galleria: CellulosaEnciclopediacellulosa, Enciclopediaemicellulose, Enciclopediapectine, gomme, mucillagini, galattomannani, betaglucani, Enciclopediapolisaccaridi di alghe ( agar e carragenine ) e lignina.
Quest''ultimo composto, normalmente incluso nella definizione di Enciclopediafibra alimentare, non è in realtà un carboidrato, ma un insieme eterogeneo di polimeri costituiti da 2 a molte unità di fenilpropano, in grado di legarsi covalentemente ai Enciclopediapolisaccaridi.

I componenti della Enciclopediafibra alimentare possono essere classificati sulla base del loro comportamento in presenza di acqua: componenti strutturali come Galleria: CellulosaEnciclopediacellulosa, lignina ed alcune Enciclopediaemicellulose, che tendono ad assorbire l’ acqua, sono dette “insolubili”, mentre componenti come Enciclopediapectine, gomme, mucillagini e le rimanenti Enciclopediaemicellulose, per la loro capacità di formare gel, sono dette “solubili”.
La maggior parte degli alimenti di origine vegetale contiene sia fibra  solubile che fibra  insolubile, con prevalenza di un tipo di Enciclopediafibra o dell''altro.
Ad esempio, la crusca di avena è ricca di gomme ed è considerata una buona fonte di fibre viscose, mentre la crusca di Alimenti: Frumentofrumento contiene più componenti insolubili.
In generale le verdure e i semi eduli ( cereali, ad es. frumento e legumi ) sono buone fonti di Galleria: CellulosaEnciclopediacellulosa, mentre altri prodotti integrali sono più ricchi di Enciclopediaemicellulose.
I legumi e i prodotti di avena sono le fonti migliori di gomme; le mele e gli agrumi contengono una maggiore quantità di Enciclopediapectina.
Tutti i Enciclopediapolisaccaridi che in acqua formano un gel, come per esempio guar e Enciclopediapectine, vengono talvolta raggruppati insieme perché in generale abbassano la concentrazione del Enciclopediacolesterolo ematico, ma non hanno efficacia sulle funzioni intestinali, mentre i componenti insolubili della Enciclopediafibra, come Galleria: CellulosaEnciclopediacellulosa e gli arabinoxilani della crusca, sono invece dei buoni lassativi ma non hanno effetto sul Enciclopediacolesterolo ematico.

Una frazione di Enciclopediaamido non digeribile è stata individuata in epoca abbbastanza recente (Englyst e Cummings 1984).
La quantità di Enciclopediaamido resistente presente nella Enciclopediafibra dipende dal tipo di dieta o di alimento analizzato.
I legumi (Marlett e Longacre, 1996) e le banane verdi (Englyst e Cummings, 1986) sono le fonti più ricche di Enciclopediaamido naturalmente resistente. Tuttavia la maggior parte di Enciclopediaamido resistente deriva da processi di retrogradazione ovvero di riarrangiamenti molecolari dell’ Enciclopediaamido che avvengono soprattutto durante il raffreddamento di alimenti cotti (Englyst e Cummings, 1987).
L’ Enciclopediaamido resistente è in massima parte dovuto a reazioni di retrogradazione derivanti dal trattamento di preparazione degli alimenti, variabili con il tipo di "ricetta" utilizzata.

La gran parte delle componenti della Enciclopediafibra sono chimicamente dei Enciclopediacarboidrati ovvero composti che vanno dalle relativamente piccole molecole dei Enciclopediamonosaccaridi e Enciclopediadisaccaridi ai Enciclopediapolisaccaridi, ed inoltre non mancano sostanze, come la lignina ad esempio, che nulla hanno in comune con i Enciclopediacarboidrati.

Quantità  di Enciclopediafibra raccomandata.
Attualmente il livello di ingestione considerato ottimale per la FA è pari a 30 g/die ( LARN, 1996 ), mentre il livello di ingestione medio stimato per la popolazione italiana è di 21-25 g/die (COST92, 1993).
Sarebbe quindi auspicabile un aumento dell’assunzione di FA, ma l’incremento dovrebbe derivare da un maggior consumo di alimenti di origine vegetale piuttosto che all’impiego di generici integratori di Enciclopediafibra. Infatti gli effetti più interessanti della FA, almeno in campo endocrino-metabolico, appaiono associati ad alcune frazioni e non alla totalità della Enciclopediafibra presente ed inoltre l’avanzamento della ricerca scientifica ha portato ad identificare negli alimenti di origine vegetale, altri composti chimici (es. Enciclopediaantiossidanti Enciclopedianutrienti e non Enciclopedianutrienti, minerali, Enciclopediavitamine, specifici Enciclopediacarboidrati complessi ecc.) in grado di svolgere un’azione favorevole al mantenimento di un ottimale stato di salute.

Contenuto calorico della Enciclopediafibra alimentare.
Il livello medio di energia fornito dalla Enciclopediafermentazione della Enciclopediafibra alimentare nelle specie monogastriche è compreso tra 1,5 e 2,5 kcal/g (Livesey, 1990; Smith et al., 1998).

Effetti fisiologici della Enciclopediafibra alimentare.
Dal momento che una definizione chimica della Enciclopediafibra è elusiva proviamo a chiederci: «A cosa serve la Enciclopediafibra? Che ruolo ha nella pianta?».
A parte le gomme vegetali e le mucillagini, la FA può essere identificata con la parete della Enciclopediacellula vegetale, la cui funzione nella pianta è strutturale e meccanica.
Anche le proprietà lassative della Enciclopediafibra possono avere una componente meccanica. Il consumo frequente di FA associato ad una dieta ricca in vegetali, cereali e frutta è stato messo in relazione con la riduzione del rischio di insorgenza di neoplasie dell''apparato digerente, in particolare del cancro colonrettale.
Una delle possibili spiegazioni è che la Enciclopediafibra eserciti la sua azione sia attraverso la riduzione del tempo di contatto della parete intestinale con sostanze citotossiche sia attraverso la Enciclopediafermentazione con produzione di acidi Enciclopediagrassi a catena corta.
Gli effetti fisiologici della Enciclopediafibra si esplicano su tutta la lunghezza del tratto gastrointestinale con i seguenti effetti sistemici: gli alimenti ricchi di Enciclopediafibra richiedono una masticazione protratta e la masticazione stimola il flusso di saliva e la secrezione dei succhi gastrici.
Le fibre solubili, come la Enciclopediapectina, gelificano e aumentano la viscosità e adesività/collosità del contenuto dello stomaco ritardando lo svuotamento gastrico.

Inoltre i pasti ad alto contenuto di Enciclopediafibra riempiono lo stomaco e danno un senso di sazietà. La fibra_solubile rallenta la velocità di digestione e assorbimento degli alimenti, senza però creare una situazione di malassorbimento. A questa azione si devono sia la riduzione del picco glicemico post-prandiale che il minor assorbimento della quota di Enciclopediacolesterolo alimentare. La Enciclopediafibra aumenta la massa fecale e la velocità di passaggio attraverso l'' intestino.

Numerosi fattori contribuiscono alla massa fecale: la maggior parte delle fibre concorrono ad aumentarne il volume e il peso attraverso un aumento del materiale indigerito e non fermentabile, dell''acqua legata e/o della massa cellulare batterica e dei gas prodotti durante la Enciclopediafermentazione delle fibre solubili.
La capacità della Enciclopediafibra di trattenere acqua ne impedisce l''assorbimento attraverso la mucosa del colon, evitando così la formazione di feci secche e dure.
Alcune fibre trattengono più acqua di altre: per esempio la Galleria: CellulosaEnciclopediacellulosa produce feci secche, ma in combinazione con la Enciclopediapectina diventa un eccellente lassativo.
La capacità di trattenere acqua varia con le caratteristiche fisiche dell'' alimento: la crusca macinata finemente trattiene meno acqua di quella grossolana. In genere, i cereali sono più efficaci della frutta e verdura nell''aumentare la massa fecale e prevenire la stipsi.

Un eccessivo consumo di Enciclopediafibra può avere effetti collaterali sgradevoli ( formazione di gas, distensione addominale, diarrea ) causati dalla Enciclopediafermentazione batterica della Enciclopediafibra, con formazione di acidi Enciclopediagrassi volatili, idrogeno, anidride carbonica e metano.
L''apporto di Enciclopediafibra dovrebbe quindi essere aumentato gradualmente e accompagnato da adeguata assunzione di liquidi in maniera di consentire all'' intestino di adeguarsi al cambiamento.
I disturbi gastrointestinali associati con l'' ingestione di Enciclopediafibra dovrebbero scomparire in 24-48 ore.

Effetto della Enciclopediafibra sull’assorbimento dei minerali.
I Enciclopediacarboidrati non digeribili sono stati ritenuti per molto tempo responsabili di una riduzione dell'' assorbimento dei minerali nell'' intestino tenue per la loro capacità di legare i minerali stessi sequestrandoli in complessi non disponibili. In condizioni di Galleria: NutrizioneEnciclopedianutrizione adeguata ciò non sembra porre problemi e non si ritiene che livelli moderati di Enciclopediafibra causino carenze nutrizionali.
Anche a questo riguardo il consumo di Enciclopediafibra da fonti diverse potrebbe contribuire a Enciclopediaridurre gli effetti potenzialmente negativi dell''aumentato consumo di Enciclopediafibra.

Azione ipoglicemizzante della Enciclopediafibra alimentare.
Il possibile meccanismo atto a spiegare l''azione ipoglicemizzante delle fibre non è ancora completamente chiarito ed è probabilmente differente a seconda delle priorità chimicofisiche delle diverse fibre. Per quelle solubili in acqua la proprietà più importante a tal riguardo sembra essere quella di formare a livello gastro-intestinale delle soluzioni viscose che rendono più difficile la diffusione delle sostanze nutritive dal lume alla mucosa intestinale con conseguente rallentato assorbimento dei Enciclopediacarboidrati.
Per le fibre insolubili in acqua, invece, non è ancora chiarita la modalità con la quale esse potrebbero agire sul Enciclopediametabolismo del Enciclopediaglucosio. Verosimilmente la loro proprietà di aumentare le velocità di transito intestinale ridurrebbe i tempi di permanenza del cibo nelle sedi idonee all'' assorbimento e conseguentemente la stessa utilizzazione dei Enciclopedianutrienti.

Una dieta ricca di fibre può essere estremamente utile nel trattamento del paziente obeso, determinando un maggiore senso di sazietà con riduzione a lungo andare dell''introito calorico globale e quindi una perdita di peso.
A questo si aggiunge anche un altro vantaggio dato dalla possibile maggiore aderenza dei pazienti, specialmente per lunghi periodi, ad una dieta che, a differenza di tutti gli altri regimi ipocalorici in genere utilizzati, riesce a soddisfare anche il gusto ed il maggior senso di Enciclopediaappetito dei pazienti obesi.
(Bibliografia / Sitografia: http://www.inran.it/servizi_cittadino/per_saperne_di_piu/approfondimenti/fibra)

Vedi anche: fibra  solubile   fibra  insolubile




[ Indietro ]

Pagina Stampabile  

Enciclopedia Scienza degli Alimenti e Biologia

Copyright © di (¯`·._.· profScaglione.it ·._.·´¯)


 

* Prove Strutturate Alimentazione *


Prove Strutturate Alimentazione


Tutte le Categorie:

 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 1^ Pr. Al.ne - Chimica Organica Classi 1^ Pr. Al.ne - Chimica Organica
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 1^ Pr. Al.ne - Igiene Classi 1^ Pr. Al.ne - Igiene
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 1^ Pr. Al.ne - Principi Nutritivi Classi 1^ Pr. Al.ne - Principi Nutritivi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 2^ Pr. Al.ne - Alimentazione Salute Classi 2^ Pr. Al.ne - Alimentazione Salute
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 2^ Pr. Al.ne - Conservazione Classi 2^ Pr. Al.ne - Conservazione
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 2^ Pr. Al.ne - Principi Nutritivi Classi 2^ Pr. Al.ne - Principi Nutritivi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Alimenti accessori Classi 3^ Alim.ne - Alimenti accessori
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Alimenti Origine Animale Classi 3^ Alim.ne - Alimenti Origine Animale
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Alimenti Origine Vegetale Classi 3^ Alim.ne - Alimenti Origine Vegetale
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Alimenti: bevande Classi 3^ Alim.ne - Alimenti: bevande
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Conservazione Classi 3^ Alim.ne - Conservazione
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Dietologia Classi 3^ Alim.ne - Dietologia
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Merceologia Classi 3^ Alim.ne - Merceologia
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Qualità Classi 3^ Alim.ne - Qualità
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Ricette Classi 3^ Alim.ne - Ricette
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Metabolismo Classi 4^ Alim.ne - Metabolismo
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Prerequisiti Classi 4^ Alim.ne - Prerequisiti
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Glucidi Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Glucidi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Lipidi Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Lipidi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Protidi Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Protidi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Sali, Acqua Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Sali, Acqua
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Vitamine Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Vitamine
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 5^ Alim.ne - Conservazione Alimenti Additivi Classi 5^ Alim.ne - Conservazione Alimenti Additivi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 5^ Alim.ne - Dietologia Classi 5^ Alim.ne - Dietologia
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 5^ Alim.ne - Igiene Alimenti Classi 5^ Alim.ne - Igiene Alimenti
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 5^ Alim.ne - Trasformaz. Alteraz. Classi 5^ Alim.ne - Trasformaz. Alteraz.


Tutte le Classi:



Classi 1^:





Classi 2^:





Classi 3^:





Classi 4^:





Classi 5^:










* Cerca Globale Sito *

block-cerca_centrale_rid





Con Sistema avanzato di Filtri per le singole Sezioni
e la possibilità (come su Google) di cercare due-tre termini ben precisi mettendoli tra le " " (virgolette: il sistema troverà tutti i documenti in cui le parole tra le virgolette compaiono tutte in quel preciso ordine).


Cerca nelle Notizie / News sulla Scuola

Cerca News Scuola
Notizie sulla Scuola


Cerca nei Forums

Cerca nei Forums
Forums Community


Cerca nelle News della WebCommunityLab

Cerca News WebCommunityLab
News della WebCommunityLab


Cerca in:
Enciclopedia Alimentazione


Cerca nella Enciclopedia Scienza degli Alimenti e Biologia
Enciclopedia Alimentazione


Cerca in:
Enciclopedia Cucina, Enologia
Salabar


Cerca nella Enciclopedia Tecnica dei Servizi, Pratica di Cucina, Enologia
Enciclopedia Tecnica dei Servizi,
Pratica di Cucina, Enologia


Cerca nella Sezione Ricette

Cerca nelle Ricette
Ricette Community


Cerca nella Sezione Alimenti

Cerca neigli Alimenti
Alimenti Community




Avviso ai visitatori

Avviso importante per i visitatori

Tutti i servizi e le notizie offerti da profscaglione.it sono rigorosamente a carattere gratuito: nonostante la cura profusa dallo Staff sono possibili refusi ed errori di diversa natura; tali servizi vengono offerti così come sono e non si fornisce alcuna garanza sulla continuità degli stessi, che possono sempre essere sospesi od interrotti in qualsiasi momento.

Si tenga inoltre presente che la WebCommunityLab di profscaglione.it è un sito in parte frutto di attività didattica che, per la sua particolare natura, richiede a volte la pubblicazione di materiale non sempre corretto, sull'affidabilita` del quale non si fornisce alcuna garanzia.

Buona navigazione 


 




Questo portale non è una testata giornalistica, è una pubblicazione aperiodica e non può quindi essere considerato
un prodotto editoriale ai sensi della Legge 7/3/01, n. 62.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta.
Tutti i materiali provenienti da http://it.wikipedia.org sono sotto licenza Creative Commons; tutto il resto: licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0 IT)
La responsabilità  degli scritti (articoli, messaggi, interventi sui forum, ...) è dei relativi autori: al riguardo profscaglione.it declina ogni responsabilità.



Webmaster and Administrator: prof. Flavio Scaglione.

Generazione pagina: 2.380 secondi (158)




Toolbar orizzontale Ambineti WebCommunityLab di profScaglione.it al fondo delle pagine