profScaglione.it

Enciclopedie della WebCommunityLab


Molecola

Molecola, molecole, insieme di atomi legati, legami chimici covalenti, composti chimici, aggregato atomico, sostanze chimiche, atomo


In fisica, in particolare in fisica dello stato solido, una molecola, dal latino scientifico molecula, derivato a sua volta da moles, che significa 'mole', 'piccola quantità', è un insieme di almeno due atomi (dello stesso elemento o di elementi diversi) uniti da un legame chimico covalente.
Le molecole sono i costituenti fondamentali della maggior parte della materia organica presente nell' universo, oltre che degli oceani e dell' atmosfera terrestre. 
Nonostante la maggior parte delle sostanze solide che costituiscono la Terra contengano legami covalenti, tuttavia, non è possibile identificare singole molecole all' interno di esse.
(Bibliografia / Sitografia: http://it.wikipedia.org/wiki/Molecola)
[Recuperato da: cry_stelle]
 
La molecola è una particella formata dall'unione di due o più atomi uguali o diversi tra loro e viene rappresentata da una precisa formula chimica.
I legami chimici, che si formano tra atomi all'interno di una molecola consentono agli atomi di raggiungere l' otteto completo, e quindi la stabilità nel seguente modo:
- acquistanto o cedendo elettroni;
- condividendo elettroni.
(Bibliografia / Sitografia: `Alimentazione Salute e Vita`, L.Nicodemi, editore: Paramond)
[Recuperato da: cry_stelle]
 
Molecola: il più piccolo insieme di atomi, uguali o diversi, tenuti insieme da forze precipuamente elettriche ( legami chimici ), capace di esistenza indipendente e tale da conservare tutte le proprietà della sostanza in causa ( elemento, composto ). 
Va ricordato, però, che non tutti i composti chimici sono formati da molecole: per quelli ionici, costituiti da ioni, non ha significato parlare di molecola. 
(Bibliografia / Sitografia: `Scienze scoprire la vita`, Carla Nicola, editore: Atlas)
[Recuprato da: cry_stelle] 
Per ciascun elemento o composto chimico non ionico, dimensioni e forme caratteristiche, dipendenti dal numero di atomi che le costituiscono e dalla natura dei legami che uniscono gli atomi stessi; dimensioni e forma che possono venir determinate mediante lo studio degli spettri di diffrazione dei raggi X, degli spettri di diffrazione neutronica, ecc
(Bibliografia / Sitografia: `Fisiologia: dalle molecole ai sistemi integrati`, Emilio Carbone, editore:  Edises)
[Recuperato da: cry_stelle]
 
Molecola: la parte più piccola, costituita da atomi, di una sostanza con le proprietà chimiche della sostanza stessa.
La molecola è un aggregato atomico e racchiude le caratteristiche delle sostanze di appartenenza. Quando gli atomi sono tutti uguali, la molecola è definita omoatomica, quando sono diversi è definita eteroatomica.
Gli atomi, però, sono a loro volta divisibili in particelle subatomiche: protoni, elettroni e neutroni. I primi due sono elettricamente carichi, il terzo è neutro, ciò nonostante l' atomo risulta essere sempre in equibrio.
La rottura di tale equilibrio trasforma l' atomo in ione.
(Bibliografia / Sitografia: `Malattie genetiche. Molecole e geni. Diagnosi, prevenzione e terapia`, Cao Antonio, editore: Piccin-Nuova Libraria)
[Recuperato da: cry_stelle]



Questo Articolo proviene dalla WebCommunityLab di profScaglione.it
http://www.profscaglione.it

L'URL di questa pagina :
http://www.profscaglione.it/encyclopedia-stampa-vocabolo-393