Crea il tuo Account

Home Page
  Mi Piace WebCommunityLab  Segui WebCommunityLab  Cerca nel Sito Notizie Scuola Materiali Didattici News Community Forums Tuo Account
    



 
 Ti trovi in:Home Page > Ambiente Didattica-Alimentazione >  News WebCommunityLab

 

Navigazione Ambienti WebCommunityLab

Info-Statistiche
News Scuola
Didattica & Alimentazione
Social-Community
Giochi $ Svago
Help

 
 


Studenti Classi prime:

Microrganismi: batteri, muffe, lieviti, protozoi, virus

Articolo scritto da: 081C_fedec il Venerdi, 8 Maggio 2009 (7:20:00)

-Microrganismi




Partendo da una descrizione generale spiegando cosa sono i microrganismi si passa poi ad una più dettagliata di alcuni principali tipi. Sono state inserite anche delle immagini ed è stata allegata una mappa concettuale effettuata con cMap Tools. Infine è stata introdotta la bibliografia e l’elenco dei concetti base della ricerca inseriti poi nella mappa concettuale.





facebook diggita blink it segnalo tag on del.icio.us furl it search technorati Wi Live Save to YahooMyWeb reddit this oknotizie digg this   






Il meraviglioso regno della vita sulla terra si divide in cinque sottoregni: quello delle monere, dei protisti, delle piante, dei funghi e degli animali.
Il regno delle monere è formato da organismi unicellulari privi di nucleo e assomigliano molto alle prime forme di vita comparse sulla terra 3,8 miliardi di anni fa. Sono monere i batteri, ovvero quegli esseri microscopici che causano malattie come la polmonite, il colera, la tubercolosi, … ma non tutti i batteri sono nocivi; ci sono anche quelli che servono per trasformare il Alimenti: Lattelatte in Alimenti: Yogurtyogurt, e quelli che servono per produrre i vaccini contro le malattie. Gli abitanti del regno dei funghi vivono assorbendo semplici sostanze nutritive. Quelli che si nutrono di sostanze morte si chiamano saprofiti, quelli invece che assorbono sostanze viventi sono biotrofi. Oltre ai porcini e ai gallinacci fanno parte del regno dei funghi i lieviti, i penicillium, usati per produrre gli antibiotici, i tartufi e i licheni,… in tutto 100.00 specie. Dai cinque regni sono esclusi i virus, costituiti da un involucro contenente DNA e RNA senza una vera e propria organizzazione cellulare.  
Chiamiamo microbo qualsiasi essere vivente che, per le sue ridottissime dimensioni, può essere visto solo attraverso il microscopio. Anzi, proprio perché così minuscoli, i microbi non furono conosciuti finché non fu inventato il microscopio. Oggi, grazie alla precisione dei microscopi ottici e al perfezionamento del microscopio elettronico, la microbiologia (cioè quella branca della scienza che studia la vita degli esseri eccezionalmente piccoli) ha fatto progressi enormi. Ma non sempre i microbi sono patogeni, responsabili cioè di malattie. Al contrario, alcuni di essi sono il punto di partenza di una serie di processi necessari al corpo umano. Ad esempio, quelli che intervengono nei processi di fermentazione e di putrefazione, o nella formazione dell’humus, grazie al quale le piante possono vivere. Quelli che però causano la maggior parte delle malattie dell’uomo, sono i batteri e i virus.
Tutti i viventi presentano una struttura che ha come unità fondamentale la cellula. Vi sono organismi molto semplici formati da una sola cellula, gli  UNICELLULARI, mentre altri, costituiti da moltissime cellule, sono detti PLURICELLULARI. Oltre alla forma e alle dimensioni le cellule si differenziano, in base alla struttura,in due tipi fondamentali: EUCARIOTE ed PROCARIOTE.
 

Cellula eucariote (Fonte: I segreti delle scienze)

La cellula eucariote (dal greco êu = buono e káryon =            nucleo) è la cellula più evoluta e, quindi, più complessa formata da un nucleo, da una membrana cellulare, i cromosomi,  citoplasma nel quale si trovano mitocondri e organelli cellulari. Solo gli organismi appartenenti al regno dei protisti possiedono questo tipo di cellula.


La cellula procariote (dal greco pró = primitivo e káryon = nucleo) è la più semplice, il DNA si trova nel citoplasma, senza essere delimitato da alcuna membrana. Sono prive di organuli, a eccezione dei ribosomi; le prime forme di vita sulla terra erano formate da queste cellule. Ai procarioti appartengono i BATTERI.

Cellula procariote
(Fonte: Brock - Biologia dei microrganismi)



VIRUS E BATTERI

Le due categorie principali di microrganismi patogeni sono i virus e batteri. I virus non sono capaci di vita autonoma, se non in forma di strutture chimiche prive di metabolismo proprio, mentre i batteri hanno i meccanismi cellulari necessari per ottenere energia, elaborare le sostanze e riprodursi; queste attività li rendono vulnerabili all’interferenza chimica, una caratteristica sfruttata dagli antibiotici. È possibile prevenire alcune infezioni batteriche, come il tetano, con la vaccinazione. I virus non sono sensibili agli antibiotici, ma in alcuni casi possono essere trattati con farmaci antivirali. La vaccinazione previene anche infezioni virali.


I BATTERI

I batteri sono organismi unicellulari sprovvisti di nucleo differenziato: appartengono cioè alle così dette cellule procariotiche. La loro grandezza oscilla tra il mezzo micron e un centinaio di micron (= un millesimo di millimetro).
Benché da tempo si sospettasse la presenza di creature invisibili a occhio nudo, la loro scoperta è legata indissolubilmente all’invenzione dei microscopi. Robert Hooke descrisse i corpi fruttiferi delle muffe nel 1664, ma la prima persona che vide i batteri fu Antoni Van Leeuwenhoek, un merciaio olandese e costruttore dilettante di microscopi.
Egli, dopo parecchi studi, scoprì i microrganismi nel 1676, mentre studiava alcuni infusi. Furono fatti parecchi progressi nella nuova scienza della microbiologia soprattutto quando si scoprì che i batteri erano responsabili delle malattie infettive. Ma solo nel XIX secolo Louis Pasteur riuscì a dimostrare che erano agenti patogeni e che provocavano, inoltre, la putrefazione della materia morte e certi tipi di fermentazione. I microbi che scatenano le malattie come la difterite, la meningite, il tetano, la lebbra e la tubercolosi sono batteri. Ma ve ne sono anche di benefici, come quelli che fanno putrefare la materia organica, quelli che fissano l’azoto nell’atmosfera, quelli che favoriscono la digestione della Galleria: Cellulosacellulosa delle piante (si trovano nello stomaco dei ruminanti) e quelli che, utilizzati a livello industriale, depurano le acque scure, intervengono nella produzione di concimi o nella fabbricazione del Alimenti: Formaggioformaggio, dello Alimenti: Yogurtyogurt, del Alimenti: Burroburro e dell’aceto.
In base alla forma si distinguono in:

COCCHI (sferica);                    

Cocchi  (Fonte: I segreti delle scienze)

 
BACILLI (a bastoncino);

 
Bacilli (Fonte: I segreti delle scienze)
SPIRILLI (a spirale);             
 
 
 
Spirilli (Fonte: I segreti delle scienze)
 
VIBRIONI (a virgola). 

I COCCHI si distinguono in: diplococchi (a due a due), streptococchi (a catenella), stafilococchi (a grappoli), tetrageni (a quattro). I BACILLI si distinguono in: bacillo ( singolo), diplobacillo (a due a due), streptobacillo (a quattro).
I batteri si muovono grazie a dei filamenti, detti flagelli. Alcuni batteri sono detti “anaerobi obbligati” perché vivono in assenza di ossigeno; gli altri, che invece vivono in presenza di ossigeno, sono detti “aerobi obbligati”. Ci sono invece dei tipi che possono vivere in entrambi i casi cioè sia in assenza che in presenza di ossigeno e sono detti “anaerobi facoltativi” (o “aerobi facoltativi”). Per quanto riguarda la Galleria: Nutrizionenutrizione, esistono batteri autotrofi, in grado di produrre da soli le sostanze nutritive partendo da sostanze inorganiche e i batteri eterotrofi che si dividono in: saprofiti, simbionti e parassiti. I batteri saprofiti si nutrono di sostanze prelevate dagli organismi morti; i simbionti vivono in simbiosi con altri organismi; i parassiti vivono a spese di altri organismi. La crescita dei batteri avviene in modo molto rapido: ogni venti minuti circa il numero dei batteri raddoppia. Questo tipo di riproduzione viene chiamata  scissione binaria, cioè la cellula madre continua a crescere finché non si divide in due parti identiche. 
Alcune specie di batteri producono speciali strutture all’interno delle loro cellule chiamate ENDOSPORE durante un processo chiamato sporulazione. Le endospore sono cellule differenziate molto resistenti al calore e che non possono essere distrutte facilmente, nemmeno dai detergenti chimici più potenti o dalle radiazioni. La funzione biologica delle endospore è, senza dubbio, quella di permettere al microrganismo di resistere  anche in condizioni avverse quali valori estremi di temperatura, di disidratazione, esaurimento di nutrienti. Benché molti altri organismi oltre ai batteri formino spore, l’endospora batterica è unica per il suo elevamento grado di resistenza al calore: essa può resistere fino a 150°C, sebbene la temperatura di un’autoclave (121°C) dovrebbe già essere in grado di distruggere le endospore delle specie più comuni. Le endospore sono anche resistenti ad altri agenti dannosi, quali disidratazione, radiazioni ultraviolette, acidi, basi forti e disinfettanti chimici.





Questi due grafici rappresentano la riproduzione dei batteri
(Fonte: I segreti delle scienze)


I VIRUS

struttura del virus del mosaico del tabacco (i segreti delle scienze)

All’inizio del XX secolo i batteri erano già stati scoperti. Si  conoscevano quindi l’origine di molte malattie; però di parecchie altre, come l’influenza e il morbillo, rimanevano sconosciute le cause: non si sapeva cioè da quali microbi fossero scatenate. Gli studiosi ritennero quindi che i loro agenti dovessero essere così piccoli da sfuggire addirittura al microscopio. Avevano ragione. Solo molti anni dopo, il microscopio elettronico, molto più potente, permise di individuare una nuova classe di microrganismi che provocavano malattie come l’influenza, la rosolia e il morbillo. Il primo virus a essere isolato fu quello del mosaico del tabacco, estratto da foglie infette di piante di tabacco.     Sono molto più piccoli dei batteri, considerato che oscillano tra un decimillesimo e un centomillesimo di millimetro; per coprire una capocchia di spillo ne occorrerebbero milioni. Molti scienziati ritengono che i virus non possono essere catalogati come esseri viventi, visto che non si nutrono, non crescono, non respirano, né possono muoversi liberamente. L’unica loro funzione vitale è la riproduzione. A tal fine infettano una cellula viva, orientandone poi tutte le attività alla produzione di nuovi virus. Un processo che va sotto il nome di infezione. Molti virus possono rimanere inattivi per lunghi periodi e sopravivere al gelo, alla bollitura, e ali attacchi chimici, per poi attivarsi improvvisamente quando si presenta l’occasione di invadere una cellula vivente. Nel virus è contenuto un solo acido nucleico, il DNA o l’RNA, protetto da un involucro proteico (capside), ma non entrambi come negli esseri viventi. A causa della loro struttura chimica non stabile, la maggior parte dei farmaci è insufficiente a combatterli. Esistono migliaia di tipi diversi di virus, sferici, cubici, poligonali, a forma di salsicciotto, di palla da golf, spirale e anche simili a minuscoli veicoli spaziali. I virus sono classificati secondo le dimensioni, la forma e la simmetria, oltre al genere di malattia che provocano. Si conoscono molti tipi di virus: ci sono i virus che attaccano i batteri, detti batteriofagi o fagi, i virus che infettano le cellule vegetali e quelli che aggrediscono le cellule degli animali e dell’uomo; fra i virus parassiti dell’uomo ricordiamo il virus del raffreddore, quello dell’influenza, il virus dell’epatite B, quello della poliomielite, del vaiolo e il virus HIV.                               
 
Virus batteriofagi
“Escherichia coli”
(Fonte: M. Wurtz / Brock –biologia dei microrganismi )


Ciclo vitale del virus influenzale
I virus hanno un numero molto limitato di geni(tipicamente 100-300) e non dispongono di tutti i meccanismi cellulari per ricevere energia o materie prime, pertanto non sono in grado di metabolizzare sostanze nutritive né di riprodursi autonomamente. Per potersi replicare il virus invade una cellula e si appropria dei meccanismi cellulari dell’ospite. Ogni virus attacca un solo tipo di cellula e si moltiplica velocemente, fino a formare da 50 a 200 nuovi virus ogni 20 minuti circa. Dopo la riproduzione, i virus fuoriusciti dalla cellula vanno ad infettare altre cellule ospiti. La cellula ospite muore o inizia a funzionare in modo abnorme.


PROTOZOI

I protozoi sono microrganismi unicellulari, eucarioti ed eterotrofi privi di parete cellulare, generalmente incolori e mobili. Si distinguono dai procarioti per le maggiori dimensioni e per la loro natura eucaristica, dalle alghe per l’assenza della clorofilla, dai lieviti e dagli altri funghi per la motilità e l’assenza di parete cellulare nella maggior parte dei casi e dalle muffe mucillaginose per l’incapacità di formare dei corpi fruttiferi. Ne esistono migliaia di tipi che in maggioranza vivono innocui nel terreno e nell’acqua. Alcuni invece sono parassiti, cioè essendo privi di movimento vivono all’interno del corpo di un uomo o di un animale, che possono causare gravi malattie negli esseri umani. I parassiti unicellulari mettono in atto vari meccanismi per aggirare il sistema immunitario. Per esempio la Leishmaia, parassita responsabile della leishmaniosi, prolifera proprio nei globuli bianchi che normalmente distruggono i microrganismi estranei. Molti protisti presentano una membrana cellulare flessibile e un grande nucleo e possono avere appendici simili a code, chiamate flagelli, per la locomozione. I protozoi che hanno il corpo circondato da ciglia, si dicono cigliati; si dicono, invece, flagellati, i protozoi che si muovono grazie a sottilissimi filamenti, chiamati flagelli. 


I FUNGHI

Il regno dei funghi comprende gli organismi pluricellulari, eterotrofi che si nutrono assorbendo sostanze organiche elaborate da altri organismi.
A differenza dei protozoi i funghi sono caratterizzati dalla presenza di una parete cellulare e dalla produzione di spore. Tre sono i gruppi di maggiore importanza: le muffe, i lieviti e i funghi fruttiferi. Molti funghi sono parassiti di piante terrestri e sono responsabili della maggior parte delle malattie che apportano ingenti danni economici alle coltivazioni. Atri invece sono parassiti di animali, compreso l’uomo. I funghi patogeni sono divisi in due gruppi principali: i miceti filamentosi, che formano strutture ramificate intrecciate dette ife e gli organismi unicellulari dei lieviti. Alcuni tipi sono causa di malattie antiestetiche ma pressoché innocue che colpiscono pelle, capelli, unghie o mucose, come, il mughetto (candidosi). Altri, come il fungo responsabile dell’istoplasmosi, scatenano infezioni potenzialmente letali a carico di organi vitali, fra cui i polmoni. Altre micosi, per esempio la tigna (detrmatofize) colpiscono facilmente soggetti il cui sistema immunitario è indebolito come i malati di HIV/ AIDS.

Funghi (i segreti delle scienze)

LE MUFFE

Le muffe sono funghi pluricellulari microscopici. Ci sono anche delle muffe che producono sostanze in grado di combattere i batteri. I generi principali che vengono utilizzati nell’alimentazione sono: Penicillium, Aspergillus. Nel 1929, un medico inglese, il dottor Alexander Fleming, scoperse, quasi per caso, il primo antibiotico, la penicillina, mentre stava compiendo delle ricerche su alcune malattie delle vie respiratorie. Un fungo microscopico – il Penicillium notatum – invase le colture di microbiche Fleming stava usando per le sue ricerche. Lo studioso poté così osservare che le sostanze prodotte da questi funghi impedivano la crescita dei batteri, ed anzi li distruggevano. Verso il 1940 la penicillina fu prodotta in serie e il suo uso cominciò ad estendersi. Questa scoperta, insieme a quella di altri antibiotici, è stata di grande utilità per l’umanità, poiché ora è possibile debellare malattie un tempo incurabili.
Più tardi, nel 1944, fu estratta, da un’altra muffa, una sostanza, chiamata streptomicina, in grado di combattere altri tipi di batteri.  


I LIEVITI

I lieviti sono fughi unicellulari. Le cellule dei lieviti sono generalmente sferiche, ovali o cilindriche. La cellula dei lieviti e più grande rispetto a quella dei batteri, dalle quali si possono distinguere anche per l’ovvia presenza di strutture cellulari all’interno, come il nucleo.   
I lieviti effettuano la fermentazione degli zuccheri che vengono trasformati in alcool e anidride carbonica.


Lieviti visti al microscopio
(i segreti delle scienze)

Allegati o Link utili:

Guarda la mappa concettuale sui Microrganismi

Bibliografia:
     “GRANDE ENCICLOPEDIA PER RAGAZZI” (corpo umano)- traduzione di Viviana Chiarlo e Chiara Gilardoni- edizione italiana a cura di studio editoriale Maurizio Orlandi – MONDADORI.
     “BROK- BIOLOGIA DEI MICRORGANISMI” (vol. 1 microbiologia in generale)- di Micheal T. Madigan e John M. Martino – CASA EDITRICE AMBROSIANA.
     “ESPLORANDO IL CORPO UMANO” (il sistema immunitario)- di Ramòn Llobet Colomé – DEAGOSTINI JUNIOR.
     “I SEGRETI DELLE SCIENZE” (i viventi e l’ambiente)- di Ezia Nicoletti, Paola Peretti e Gabriella Somaschi- CEDAM.
     “LE SCIENZE PER CRESCERE” (struttura, funzione ed evoluzione dei viventi) – di Salvatore Passannanti, Carmelo Sbriciolo e Michele Antonio Floriano – G.B. PALUMBO EDITORE.

Data originaria pubblicazione: 8/5/09 h 7:20:00




 


Argomenti:

simbionti aspergillium primo antibiotico Alexander Fleming penicillium flagellati parassiti cigliati parete cellulare protozoi parassiti vegetali parassiti animali sostanze nutritive 20 minuti microscopio patogeni malattie infettive mcrorganismi innocui uomo unicellulari pluricellulari eucarioti cellule semplici cellule complesse nucleo organuli membrana cellulare mitocondri cromosomi procarioti DNA citoplasma ribosomi cibo lieviti funghi unicellulari cellule fermentazione zuccheri alcool saprofiti eterotrofi autotrofi ossigeno aerobi facoltativi anidride carbonica procarioti unicellulari Antoni Van Leeuwenhoek Louis Pasteur malattie infettive cocchi bacilli spirilli vibrioni sfere bastoncini spirale virgola aerobi obbligati anaerobi obbligati muffe parassiti simbiosi organismi morti organismi virus piu` piccoli batteri esseri viventi nutrizione dei microrganismi crescita dei batteri respirazione riproduzione batteri cellula


Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Se ritieni che il linguaggio sia inopportuno clicca sul link qui sotto e compila il form scrivendo: il tuo Nick, il Testo del Commento o Articolo Non Idoneo, il Nick dell'Autore del Commento, il Titolo dell'Articolo a cui si riferisce il Commento (ndr: Copia e Incolla con il mouse). Grazie per la tua collaborazione.
Segnala a WebprofSegnala Commento o Articolo Non Idoneo a Webprof

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Microrganismi: batteri, muffe, lieviti, protozoi, virus (Voto: 1)
di 41C_Thomas il Sabato, 9 Maggio 2009 (12:14:53)
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Ottima ricerca sui microrganismi! svolta e curata nel suo contenuto , abbastanza completa e belle anche le immagine che rendono ben chiari i concetti . Bel lavoro !




Re: Microrganismi: batteri, muffe, lieviti, protozoi, virus (Voto: 1)
di sabbaman il Giovedi, 26 Aprile 2012 (21:36:26)
(Info Utente | Invia un Messaggio)
parole chiave : lieviti , infezione , muffe ricerca chiara e completa e ben illustrata nonostante qualche errore di battitura ..



Warning: include(modules/News/box_destra.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.profscaglione.it/home/modules/News/article.php on line 562 Warning: include(modules/News/box_destra.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.profscaglione.it/home/modules/News/article.php on line 562 Warning: include(): Failed opening 'modules/News/box_destra.php' for inclusion (include_path='.:/php5.3/lib/php/') in /web/htdocs/www.profscaglione.it/home/modules/News/article.php on line 562
 

Avviso ai visitatori

Avviso importante per i visitatori

Tutti i servizi e le notizie offerti da profscaglione.it sono rigorosamente a carattere gratuito: nonostante la cura profusa dallo Staff sono possibili refusi ed errori di diversa natura; tali servizi vengono offerti così come sono e non si fornisce alcuna garanza sulla continuità degli stessi, che possono sempre essere sospesi od interrotti in qualsiasi momento.

Si tenga inoltre presente che la WebCommunityLab di profscaglione.it è un sito in parte frutto di attività didattica che, per la sua particolare natura, richiede a volte la pubblicazione di materiale non sempre corretto, sull'affidabilita` del quale non si fornisce alcuna garanzia.

Buona navigazione 



* Cerca Globale Sito *

block-cerca_centrale_rid





Con Sistema avanzato di Filtri per le singole Sezioni
e la possibilità (come su Google) di cercare due-tre termini ben precisi mettendoli tra le " " (virgolette: il sistema troverà tutti i documenti in cui le parole tra le virgolette compaiono tutte in quel preciso ordine).


Cerca nelle Notizie / News sulla Scuola

Cerca News Scuola
Notizie sulla Scuola


Cerca nei Forums

Cerca nei Forums
Forums Community


Cerca nelle News della WebCommunityLab

Cerca News WebCommunityLab
News della WebCommunityLab


Cerca in:
Enciclopedia Alimentazione


Cerca nella Enciclopedia Scienza degli Alimenti e Biologia
Enciclopedia Alimentazione


Cerca in:
Enciclopedia Cucina, Enologia
Salabar


Cerca nella Enciclopedia Tecnica dei Servizi, Pratica di Cucina, Enologia
Enciclopedia Tecnica dei Servizi,
Pratica di Cucina, Enologia


Cerca nella Sezione Ricette

Cerca nelle Ricette
Ricette Community


Cerca nella Sezione Alimenti

Cerca neigli Alimenti
Alimenti Community



 




* Prove Strutturate Alimentazione *


Prove Strutturate Alimentazione


Tutte le Categorie:

 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 1^ Pr. Al.ne - Chimica Organica Classi 1^ Pr. Al.ne - Chimica Organica
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 1^ Pr. Al.ne - Igiene Classi 1^ Pr. Al.ne - Igiene
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 1^ Pr. Al.ne - Principi Nutritivi Classi 1^ Pr. Al.ne - Principi Nutritivi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 2^ Pr. Al.ne - Alimentazione Salute Classi 2^ Pr. Al.ne - Alimentazione Salute
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 2^ Pr. Al.ne - Conservazione Classi 2^ Pr. Al.ne - Conservazione
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 2^ Pr. Al.ne - Principi Nutritivi Classi 2^ Pr. Al.ne - Principi Nutritivi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Alimenti accessori Classi 3^ Alim.ne - Alimenti accessori
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Alimenti Origine Animale Classi 3^ Alim.ne - Alimenti Origine Animale
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Alimenti Origine Vegetale Classi 3^ Alim.ne - Alimenti Origine Vegetale
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Alimenti: bevande Classi 3^ Alim.ne - Alimenti: bevande
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Conservazione Classi 3^ Alim.ne - Conservazione
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Dietologia Classi 3^ Alim.ne - Dietologia
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Merceologia Classi 3^ Alim.ne - Merceologia
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Qualità Classi 3^ Alim.ne - Qualità
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Ricette Classi 3^ Alim.ne - Ricette
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Metabolismo Classi 4^ Alim.ne - Metabolismo
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Prerequisiti Classi 4^ Alim.ne - Prerequisiti
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Glucidi Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Glucidi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Lipidi Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Lipidi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Protidi Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Protidi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Sali, Acqua Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Sali, Acqua
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Vitamine Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Vitamine
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 5^ Alim.ne - Conservazione Alimenti Additivi Classi 5^ Alim.ne - Conservazione Alimenti Additivi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 5^ Alim.ne - Dietologia Classi 5^ Alim.ne - Dietologia
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 5^ Alim.ne - Igiene Alimenti Classi 5^ Alim.ne - Igiene Alimenti
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 5^ Alim.ne - Trasformaz. Alteraz. Classi 5^ Alim.ne - Trasformaz. Alteraz.


Tutte le Classi:



Classi 1^:





Classi 2^:





Classi 3^:





Classi 4^:





Classi 5^:







Calcolo IMC - Fabbisogno Energetico


Calcolo dell' Indice di Massa Corporea (I.M.C.) o Body Mass Index (B.M.I.) e del Fabbisogno Energetico Giornaliero



Calcola l'Indice di Massa Corporea: I.M.C.


Calcola il Fabbisogno Energetico Giornaliero




Forums WebCommunityLab

Ultime dai Forums
Forum
Titolo Topic
AutoreVistoRisposteUltima Risposta

Clicca sul link per vedere l`argomento
  
ALIMENTI
Semola e semolato di grano duro
6808
2
Amministratore
Webprof

13 Apr 2021 h 17:54:22

Clicca sul link per vedere l`argomento
  
MICRORGANISMI E TOSSINFEZIONI
Alimenti e salmonella
76415
26
lm1920-1Es-N2...
04 Apr 2020 h 10:15:25

Clicca sul link per vedere l`argomento
  
MICRORGANISMI E TOSSINFEZIONI
Prevenzione salmonellosi
67583
25
lm1920-1Es-N1...
19 Mar 2020 h 16:16:16

Clicca sul link per vedere l`argomento
  
VITAMINE ACQUA E SALI MINERALI
Affumicamento
25643
4
cacao19
06 Jun 2019 h 13:10:23

Clicca sul link per vedere l`argomento
  
CHIMICA ORGANICA
Diidrossiacetone
22088
1
jibooty
04 Jun 2018 h 13:10:43

Clicca sul link per vedere l`argomento
  
VITAMINE ACQUA E SALI MINERALI
I FOLATI
21905
4
rokytall
01 May 2017 h 06:33:47

Clicca sul link per vedere l`argomento
  
VITAMINE ACQUA E SALI MINERALI
Additivi alimentari
14800
2
rokytall
19 Apr 2017 h 10:41:59

Clicca sul link per vedere l`argomento
  
DIETOLOGIA
Dieta equilibrata per adulti
16626
3
lus97
21 Mar 2016 h 17:27:22

Clicca sul link per vedere l`argomento
  
MICRORGANISMI E TOSSINFEZIONI
Classificazione microrganismi
36559
6
Paolo Esposit...
10 Sep 2015 h 17:39:21

Clicca sul link per vedere l`argomento
  
PREVENZIONE IGIENICO SANITARIA
igiene
36546
10
Paolo Esposit...
10 Sep 2015 h 17:33:39
Topics 1865 | Posts 11223 | Letture Totali 15388310
Risposte 9362 | Membri 1759
[ Vai ai Forums ]   [ Cerca nei Forums ]

>Guarda Indice Categorie Forums
 
5 Topics Più ConsultatiRisposteLetture
Top Topics: vai al relativo forumColesterolo92103266
Top Topics: vai al relativo forumtorcione5559487
Top Topics: vai al relativo forumFunzioni lipidi5446302
Top Topics: vai al relativo forumFunzioni delle proteine4965644
Top Topics: vai al relativo forumLARN Glucidi4848576

5 Membri Più AttiviGradoPosts
Top Membri WebCommunityLab063C_MirkoronzEccellente576
Top Membri WebCommunityLab062C_Nikyinfa07Buono141
Top Membri WebCommunityLab062G_SemiotBuono134
Top Membri WebCommunityLab51C_Smak91Buono132
Top Membri WebCommunityLab51C_DannyBuono125






Il Milionario di Alimentazione


Gioca al Milionario


Tutte le Classi:





Classi 1^:





Classi 2^:





Classi 3^:





Classi 4^:





Classi 5^:







Impiccato Alimentazione & Biologia



Classi:


Impiccato Classi Prime


Impiccato Classi Seconde


Impiccato Classi Terze


Impiccato Classi Quarte


Impiccato Classi Quinte




Cruciverba di Alimentazione


Cruciverba Alimentazione


Tutte le Classi:





Classi 1^:





Classi 2^:





Classi 3^:





Classi 4^:





Classi 5^:







Materiali Didattici Classi



Materiali Classi:


Materiali Classi Prime


Materiali Classi Seconde


Materiali Classi Terze


Materiali Classi Quarte


Materiali Classi Quinte


Materiali Diversi






 




Questo portale non è una testata giornalistica, è una pubblicazione aperiodica e non può quindi essere considerato
un prodotto editoriale ai sensi della Legge 7/3/01, n. 62.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta.
Tutti i materiali provenienti da http://it.wikipedia.org sono sotto licenza Creative Commons; tutto il resto: licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0 IT)
La responsabilità  degli scritti (articoli, messaggi, interventi sui forum, ...) è dei relativi autori: al riguardo profscaglione.it declina ogni responsabilità.



Webmaster and Administrator: prof. Flavio Scaglione.

Generazione pagina: 0.664 secondi (382)




Toolbar orizzontale Ambineti WebCommunityLab di profScaglione.it al fondo delle pagine