Crea il tuo Account

Home Page
  Mi Piace WebCommunityLab  Segui WebCommunityLab  Cerca nel Sito Notizie Scuola Materiali Didattici News Community Forums Tuo Account
    



 
 Ti trovi in:Home Page > Ambiente Notizie-Scuola  >  News Scuola

Riconoscimenti profScaglione.it

©

Info Utenti

Login

Nickname:
Password:
Login:

 

Social Registration Registrati
Passa da qui se hai già un account su Facebook

Termini di Servizio

Clicca su Accetto Termini Servizio per la loro accettazione e per dichiarare di avere almeno 13 anni: ti compariranno i loghi Social con cui potrai registrarti istantaneamente!


 

Ciao Utente Anonimo



Registrati direttamente qua su profScaglione.it

   Registrati


Hai perso la tua Password?




 

Guarda Lista Membri WebCommunityLab
Utenti

Membri del Sito:
Ultimi Membri Registrati alla WebCommunityLab Ultimo registrato:
     peppelarosa 
Numero totale Membri WebCommunityLab Complessivi: 1687

Persone Online:
Numero degli Ospiti Online in questo momento Ospiti: 89

Traffico:



Navigazione Sito

 Ambienti 
 HOME PAGE
 Ambienti
 Info-Statistiche
 Notizie-Scuola
 Didattica-Alimentazione
 Social-Community
 Giochi-Svago
 Aiuto-Risorse
 Info 
 Info-Statistiche
 Dedica Sito
 Chi siamo?
 Riconoscimenti
 Staff
 Contattaci
 Mappa Sito I
 Mappa Sito II
 Raccomanda il Sito
 Progetto_El_Awards2
 Presentazione WebCommunityLab
 Progetti
 Fai Proposte sui Progetti
 Partecipa alla WebCommunity
 Privacy
 TerminiServizio
 Bibliografia-Crediti
 Rss Notizie Scuola
 Rss Community
 Rss Enciclopedie Vocaboli
 Rss Ricette Community
 Rss Alimenti Community
 Rss Video YouTube
 Sistema Ricerca Globale
 Statistiche 
 Info-Statistiche
 Ricette più Viste
 Ricette più Votate
 Alimenti più Visti
 Alimenti più Votati
 Statistiche Forum
 Top Ten
 Sistema Ricerca Globale
 News Scuola 
 Notizie-Scuola
 News Scuola
 Argomenti Notizie Scuola
 News Ctg Prof
 News Ctg Stud-Prof
 News Ctg Studenti
 News Ctg Genitori-Stud
 News Ctg Presidi
 News Ctg Scuole
 News Ctg ATA
 News Ctg IPSSAR Nembro
 News Ctg Tutti
 Archivio Notizie Scuola
 Tags Scuola
 Forum Esami di Stato
 Forum Nuovi IPSSAR
 Sistema Ricerca Globale
 Didattica 
 Didattica-Alimentazione
 News Alimentazione
 Argomenti Alimentazione
 News Ctg Classi 1^
 News Ctg Classi 2^
 News Ctg Classi 3^
 News Ctg Classi 4^
 News Ctg Classi 5^
 News Ctg Tutte le Classi
 News Novità Sito
 Archivio News Alimentazione
 Enciclopedie
 Prove Strutturate
 Interrogatore
 Forums
 Mappa Ipertestuale Alimentazione Classe 5^
 Tags Alimentazione
 Ricette
 Alimenti
 Cruciverba-Alimentazione
 Impiccato Cl. 1^
 Impiccato Cl. 2^
 Impiccato Cl. 3^
 Impiccato Cl. 4^
 Impiccato Cl. 5^
 Calcolo I.M.C.
 Fabbisogni Energia
 Equivalenze
 Acronimi
 Sistema Ricerca Globale
 Social-Community 
 Social-Community
 Fan-Facebook-Twitter
 Il Tuo Account
 Messenger
 The Wall - Muro
 Messaggi Privati
 Chat
 Poesie
 Racconti Narrativa
 Guestbook Sito
 Cartoline Virtuali
 Citazioni
 Barzellette
 Sistema Ricerca Globale
 Giochi 
 Giochi-Svago
 Tris
 Impiccato Cl. 1^
 Impiccato Cl. 2^
 Impiccato Cl. 3^
 Impiccato Cl. 4^
 Impiccato Cl. 5^
 Scacchi
 MasterMind
 Sudoku
 Coloku
 Cruciverba-Alimentazione
 Cerca Parole
 Sistema Ricerca Globale
 Svago e Relax 
 Giochi-Svago
 Barzellette
 Ricette
 Citazioni
 Cani
 Gatti
 Pesci
 Uccelli
 Rettili
 Automobili
 FIFA World Cup
 Sistema Ricerca Globale
 Aiuto 
 Aiuto-Risorse
 Come_Registrarsi
 Aiuto Online
 Contattaci
 Invio Files Materiali
 Sistema Ricerca Globale
 Cerca in Acronimi
 Cerca in Barzellette
 Cerca in Poesie Amore
 Cerca in Altre Poesie
 Cerca Utenti
 Cerca Notizie Scuola
 Cerca News Community
 Cerca nei Forums
 Cerca in Ricette
 Cerca in Alimenti
 Cerca in Enciclopedia Alimenti
 Cerca in Enc. TSPC-TSPS
 Cerca in Gallery Multimediale
 Risorse 
 Aiuto-Risorse
 Crea Password
 Codice Fiscale
 Whois
 Nuke Generator
 GUIstuff
 Nuke Tools
 PHP-Nuke Tools
 Flash Tools
 Style Tools
 Crea Bottoni
 Creazione Banner
 Testo Scorrevole
 Testo 3d
 Convertitore Date Unix
 Byteconverter
 Sistema Ricerca Globale
 Partecipa 
 Partecipa alla WebCommunity
 News Alimentazione
 Invio Files Materiali
 Invia Vocabolo Enciclopedia
 Invia Ricetta
 Invia Alimento
 Invia Tuo Muro
 Invia Tua Poesia
 Invia Barzelletta
 Invia Tuo Link
 Invia Img x Gallery
 Fai Proposte sui Progetti
 Segnala o Consiglia
 Sistema Ricerca Globale

Ricerca Globale





La News Scuola più letta del mese

Mi spiace ma in questo mese non sono state pubblicate News

Ci spiace ma in questo mese non sono ancora state pubblicate News

Social

Condividi WebCommunityLab su
Facebook e Twitter


la WebCommunityLab è su Facebook!

Diventa Fan della WebCommunityLab:


la WebCommunityLab è su Twitter!


Guarda il canale wcl su YouTube!

Vai alla pagina della WebCommunityLab su YouTube

 

Tags Cloud Scuola

Categorie News Scuola


Studenti Prof
Studenti
Prof Insegnanti
Tutti
Ipssar Nembro
Dirigenti Presidi
Scuole Istituti
Genitori Studenti
ATA Amministrativi Bidelli

Argomenti News Scuola


Ultime
Normativa Scolastica
IPSSAR
Tracce Temi Esami di Stato
Società
Esami di Stato - Maturità
Istituti Professionali
Europa
Diversamente Abili
Orientamento Scolastico
Note Ministero
TIC e Tecnologie Digitali
Sistema Informativo MIUR, AT ex USP
Concorsi Scuola
Istituti Enogastronomia Ospitalita` Alberghiera ex Ipssar
Web Accessibile
Graduatorie Docenti
Istituti Tecnici
Funzione Pubblica

News casuale profscaglione.it


Riduzione orario-ore classi 2^ e 3^ Istituti Professionali a.s 2010/11. Rese note, da parte del Ministero, le classi di concorso che subiranno, nelle classi seconde (-2) e terze (-2) di tutti gli istituti professionali, una riduzione di ore: tale riduzione non sarà deliberata dai Collegi dei docenti delle scuole.



Argomento Casuale Scuola

Tracce Temi Esami di Stato

Cerca in:
Tracce Temi Esami di Stato

Tema Maturità Esame di Stato Istituto Alberghiero Opzione Pasticceria Traccia uscita Seconda prova: Alimenti e Alimentazione M508 A.S. 2014/15 IPSSAR Scuola alberghiera
Traccia Simulazione Ministero Seconda prova Esami di Stato Alimentazione Alberghiero IPSSAR Enogastronomia 2015
Tema Maturità Esame di stato - Istituto alberghiero Traccia uscita Seconda prova: Alimenti e Alimentazione M508 anno 2015 A.S. 2014/15 IPSSAR Scuola alberghiera
Tracce prima prova maturità italiano uscite Esame di stato 2013 - Prima prova scritta: tema Italiano anno 2013 AS 12/13 Maturita tutte le scuole secondarie
Tracce prima prova maturità italiano uscite Esame di stato 2012 - Prima prova scritta: tema Italiano anno 2012 AS 11/12 Maturita tutte le scuole secondarie
Temi Maturità Esame di stato - Istituto alberghiero Prima prova scritta: Tema Traccia Italiano anno 2011 AS 10/11 tutte le scuole IPSSAR Scuola alberghiera
Tracce prima prova maturità italiano uscite Esame di stato 2011 - Prima prova scritta: tema Italiano anno 2011 AS 10/10 Maturita tutte le scuole secondarie
Temi Maturità Esame di stato Istituto alberghiero Traccia Seconda prova: Economia e gestione delle aziende ristorative M071 anno 2010 A.S. 09/10 IPSSAR Scuola alberghiera
Temi Maturità Esame di stato - Istituto alberghiero Traccia Seconda prova: Economia e tecnica dell'azienda turistica M079 anno 2010 A.S. 2009/10 IPSSAR Scuola alberghiera

News casuali sulla scuola

News casuale scuola
Giovedì, 16 giugno 2016
Tema Maturità Esame di stato - Istituto alberghiero Traccia uscita Seconda prova: Alimenti e Alimentazione M508 anno 2015 A.S. 2014/15 IPSSAR Scuola alberghiera

Lunedì, 29 febbraio 2016
Materie Esami Maturità Esame di stato 2016 Istituto alberghiero Seconda prova scritta Maturita A.S. 2015/16 IPSSAR Scuola alberghiera Enogastronomia Uscite

Giovedì, 18 giugno 2015
Previsioni Traccia Alimentazione Alberghiero Seconda prova scritta IPSSAR 2015 Alimenti e Alimentazione Maturita` Esami di Stato 2014/15

Giovedì, 04 giugno 2015
Commissioni Esami di Stato 2015 Maturità: uscite le commissioni con i commissari esterni e presidenti provincia di Bergamo a.s. 14/15

Giovedì, 29 gennaio 2015
Materie Esami Maturità Esame di stato 2015 Istituto alberghiero Seconda prova scritta Maturita A.S. 2014/15 IPSSAR Scuola alberghiera Maturità prove Uscite Enogastronomia

Archivio

Ultime News Scuola per ogni Categoria

Studenti Prof
Clicca sul link per Leggere la NewsGlobal Junior Challenge 2017 - 8^ edizione
Clicca sul link per Leggere la NewsMaterie Esami Maturità Esame di stato 2017 Istituto alberghiero Seconda prova scritta Maturita A.S. 2016/17 IPSSAR Scuola alberghiera Enogastronomia Uscite

Studenti
Clicca sul link per Leggere la NewsTema Maturità Esame di Stato Istituto Alberghiero Opzione Pasticceria Traccia uscita Seconda prova: Alimenti e Alimentazione M508 A.S. 2014/15 IPSSAR Scuola alberghiera
Clicca sul link per Leggere la NewsTraccia Simulazione Ministero Seconda prova Esami di Stato Alimentazione Alberghiero IPSSAR Enogastronomia 2015

Prof Insegnanti
Clicca sul link per Leggere la NewsDiscipline caratterizzanti i singoli corsi di studio sulle quali si svolgeranno le seconde prove scritte degli Esami di Stato 2014/15 Licei
Clicca sul link per Leggere la NewsDiscipline caratterizzanti i singoli corsi di studio sulle quali si svolgeranno le seconde prove scritte degli Esami di Stato 2014/15 Istituti Tecnici

Tutti
Clicca sul link per Leggere la NewsCaratteristiche WebCommunityLab
Clicca sul link per Leggere la NewsLa didattica nella WebCommunityLab

Ipssar Nembro
Clicca sul link per Leggere la NewsElezioni RSU 2006 IPSSAR Nembro: confronto con il 2003
Clicca sul link per Leggere la NewsScuola chiusa anche domani, sabato 28 gennaio'06

Dirigenti Presidi
Clicca sul link per Leggere la NewsAspetti finanziari, organizzazione, gestione laboratori tecnico pratici cucina e sala Istituti alberghieri IPSSAR >> Istituti Enogastronomia Ospitalita` Alberghiera
Clicca sul link per Leggere la NewsNuove norme in materia disciplinare Dirigenti scolastici: infrazioni, sanzioni e sospensione cautelare di cui al decreto legislativo 27/10/09, n. 150

Scuole Istituti
Clicca sul link per Leggere la NewsEsami di Stato di istruzione secondaria di secondo grado Commissioni di esame Presentazione domande on line - scheda modello ES-1
Clicca sul link per Leggere la NewsAlternanza scuola lavoro nelle classi quinte degli istituti professionali e alberghieri (IPSSAR) attivate nel corrente anno scolastico 2010/11

Genitori Studenti
Clicca sul link per Leggere la NewsIscrizioni Scuole Infanzia e Scuole ogni ordine e grado per anno scolastico 12/13 Scuole secondarie superiori di secondo grado C.M. n. 110 29/12/11
Clicca sul link per Leggere la NewsIscrizioni alle scuole dell'infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2011/2012 Scuole secondarie superiori di secondo grado - C.M. n. 101 30/12

ATA Amministrativi Bidelli
Clicca sul link per Leggere la NewsNuove norme in materia disciplinare Personale ATA: infrazioni, sanzioni disciplinari e sospensione cautelare di cui al decreto legislativo 27/10/09, n. 150

Ultime Scuola dal Forum

Forums

posterModalità di svolgimento seconda prova Esami di Stato 2014/15
posterCompenso commissari interni su due commissioni
posterAutorizzazione utilizzo mezzo proprio Commissario Esami
posterProgrammi Ministeriali Italiano e Storia classi 1^ e 2^
posterCompenso commissari esterni non in servizio

Cerca News Scuola

Cerca News Scuola
Ricerca in:



Cerca nelle News-RSS

Cerca nei feed

Indice Downloads


-Classi 1^ (4)

--Esercitazioni di Laboratorio (2)

Materiali Didattici Classi (2)

-Classi 3^ (9)

-Istituti Professionali (4)

-Mobilità personale scuola (1)

-Software Utili (5)

-Verifiche Scritte (7)

Pubblicazioni (4)

Software Didattici (5)

-Software (1)


WebCommunityLab Mobile

WebCommunityLab di profScaglione.it è anche Mobile: le ultime 10 `News del Sito` e le ultime 10 `News della WebCommunityLab`, direttamente da cellulari, palmari e smartphone, attraverso delle pagine `leggere` create appositamente per questo scopo! Da non usare con il normale pc!
Questo è il link da digitare sul tuo Cellulare:
www.profscaglione.it/mobile

Ultimi Video Ufficiali

Count Down

Alla Fine della Scuola mancano .....
6 anni, 177 giorni, 12 ore, 10 minuti, 36 secondi fa


Post-it Mail
Hai letto una scadenza importante? Se sei un membro della Community puoi inviarti in automatico una email uno o più giorni prima con: `Post-it Mail`, servizio gratuito della WebCommunityLab!

Categoria Casuale Video Utili
Sicurezza in Rete

Sicurezza in Rete

Argomenti WebCommunityLab


Notizie
Vacanze
Novità
Nuovi Moduli
Nuovi Blocchi
Novità Forum
Nuovi Addon

  
 

Navigazione Ambienti WebCommunityLab

Info-Statistiche
News Scuola
Didattica & Alimentazione
Social-Community
Giochi $ Svago
Help

 


Prof Insegnanti:

Programmi ministeriali e orari di insegnamento Corsi post-qualifica degli Istituti professionali di Stato D.M. 15/4/94 Programma di Italiano


Postato/Ultima modifica il: Sabato, 4 Settembre 2010 (6:40:00)
Argomento: Istituti Professionali
-Istituti Professionali




Decreto Ministeriale D.M. 15 aprile 1994: Programmi e orari di insegnamento per i corsi post-qualifica degli istituti professionali di Stato: Premessa ai programmi di Italiano e Storia. Programma di Italiano: Finalità, Obiettivi di apprendimento, Indicazioni metodologiche, Strumenti di valutazione, Criteri di Valutazione.




facebook diggita blink it segnalo tag on del.icio.us furl it search technorati Wi Live Save to YahooMyWeb reddit this oknotizie digg this   



PREMESSA AI PROGRAMMI DI ITALIANO E DI STORIA

Lo svolgimento dei programmi d'italiano e di storia può essere impostato in modo da
sviluppare integrazioni redditizie sul piano formativo se centrate non tanto sui contenuti
delle due discipline quanto, piuttosto, sulle finalità, sugli obiettivi e sui metodi che possono
caratterizzare la programmazione e la mediazione didattica.
L'integrazione metodologica ha tre importanti campi di realizzazione:
- l'analisi dei testi;
- i procedimenti per la costruzione di sintesi parziali a partire da molteplici testi;
- l'educazione linguistica.
Infatti sia al centro dell'insegnamento letterario e linguistico sia al centro dell'insegnamento
storico ci sono i testi. Di conseguenza, la necessità di analizzarli è essenziale allo scopo di
costruire le competenze della comprensione e quelle della produzione testuale.
I metodi di analisi della struttura letteraria e linguistica dei testi e i metodi di analisi della
struttura storiografica dei testi presentano analogie e differenze che possono garantire il
consolidamento delle capacità di lettura grazie alla loro integrabilità, alle loro convergenze
e al transfert di competenze e abilità da un campo d'insegnamento all'altro.
L'integrazione così prospettata è possibile alla condizione che anche la storia sia
considerata area disciplinare in cui gli studenti devono fare i conti con i testi che
comunicano le ricostruzioni e le interpretazioni storiche.
Sulla base dell'analisi testuale, sia in italiano sia in storia è possibile abituare a costruire le
competenze all'uso dei testi, delle informazioni e delle interpretazioni in funzione della
produzione di ricapitolazioni, di rielaborazioni, di sintesi parziali, di commenti originali, di
argomentazioni.
I due insegnamenti possono avere altri punti di convergenza negli obiettivi afferenti alla
capacità di comprensione degli elementi di continuità e mutamento, di persistenze e
innovazioni e dell'intreccio di molteplici fattori esplicativi dei fenomeni diacronici studiati nei
rispettivi ambiti.
L'analisi testuale è la base su cui i due insegnamenti possono interagire anche in funzione
dell'educazione linguistica, se la programmazione e la mediazione didattica in storia
prendono di mira gli obiettivi della costruzione di competenze rispetto alla logica del
discorso, alla concettualizzazione, all'uso delle terminologie specifiche e rispetto alla
formazione delle strutture temporali della comunicazione, competenze che confluiscono
nella formazione delle capacità di elaborare testi orali o scritti.
L'organizzazione modulare dell'insegnamento e degli apprendimenti, che viene
raccomandata sia in italiano sia in storia, grazie alla flessibilità è anche il metodo più
idoneo a stabilire i raccordi e l'interazione tra i due insegnamenti.


PROGRAMMA DI ITALIANO

Finalità
Le finalità dell'insegnamento di italiano nel biennio post-qualifica prevedono un delicato
equilibrio tra esigenze a prima vista divergenti, da un lato si tratta di far conseguire agli
allievi una competenza letteraria e storico-letteraria equivalente a quella che si può
ottenere al termine di altri indirizzi di studi secondari superiori; dall'altro una cura
particolare deve essere dedicata allo sviluppo della competenza negli usi tecnici della
lingua connessi all'indirizzo professionale.
L'apparente contraddizione può essere superata se si porrà agli allievi il traguardo
formativo di una piena padronanza della variabilità degli usi linguistici (tema già proposto
dal curricolo del biennio iniziale e dell'anno di qualifica), variabilità che essi potranno
sperimentare ai due estremi sull'asse che va da un massimo di plurivocità e "opacità" (usi
letterari della lingua) al massimo dell'univocità e della trasparenza (usi tecnici linguaggi
settoriali).
La divaricazione risulta poi più apparente che reale, se si tiene presente che:
- la frequentazione dei testi letterari tende a sviluppare attitudini al senso della
complessità, alla creatività e alla flessibilità del pensiero, che appaiono sempre più
rilevanti nelle richieste del mondo del lavoro;
- d'altra parte il discorso sui testi letterari (orale e scritto) può e deve avere momenti di
precisione definitoria e di rigore argomentativo non dissimili da quanto si richiede in sede
di discorso tecnico.
Le finalità dell'educazione letteraria nel biennio terminale muovono da quanto l'allievo
deve avere già acquisito nel triennio precedente in termini di capacità di lettura ed analisi
dei testi letterari, per approfondire e rendere più organica la dimensione storica della
letteratura e della cultura, anch'essa già presente nel curricolo pregresso in termini di
prima empirica storicizzazione dei testi (biennio iniziale) e di incontro con alcune grandi
opere del passato storicamente contestualizzate (anno di qualifica). In questo biennio di
tratta di:
- promuovere il senso della complessità come consapevolezza che non esistono risposte
semplici ai problemi conoscitivi, che ogni oggetto può assumere aspetti diversi a seconda
dell'angolazione da cui è osservato, che ogni sintesi conoscitiva è una costruzione
nell'ambito dell'educazione letteraria; ciò significa sperimentare la molteplicità delle
dimensioni di fruizione e di analisi del testo letterario e la pluralità dei legami e intrecci che
si possono stabilire tra i settori della storia letteraria, culturale e sociale, senza che un
singolo scheda interpretativo univoco possa essere mai considerato esauriente;
- promuovere il senso storico, come apertura a riconoscere la diversità delle esperienze
umane e culturali attraverso il tempo e lo spazio, apprezzamento della loro durata
(continuità e mutamento), attitudine a riconoscere lo spessore storico dei fenomeni
culturali presenti, sensibilità e rispetto per i beni culturali;
- arricchire la disponibilità ad esperienze di lettura numerose e varie.
Le finalità dell'educazione linguistica muovono pure da un insieme di competenze già
acquisite nel triennio iniziale su più dimensioni (abilità di base, variabilità degli usi, diverse
prospettive testuali) e tendono a sviluppare in particolare la capacità di produzione orale e
scritta nei generi testuali della relazione tecnica (orale e scritta), della relazione come
sintesi di conoscenze e analisi letterarie e storico-culturali, del saggio argomentativo
(anche in funzione della prova scritta di italiano nell'esame di maturità).

Obiettivi di apprendimento
Obiettivi generali di apprendimento dell'educazione letteraria sono:
- l'abito alla lettura autonoma di testi contemporanei e non;
- la padronanza di procedimenti di storicizzazione dei testi letterari attraverso il
riconoscimento di caratteristiche formali o tematiche storicamente connotate e la
comprensione dei nessi con il contesto sociale e culturale;
- la conoscenza di cornici storico-cronologiche per inquadrare sommariamente i maggiori
eventi letterari degli ultimi due secoli.
Altri obiettivi, di livello intermedio, saranno enunciati in riferimento alla tipologia dei moduli
di storia letteraria (sezione contenuti dell'educazione letteraria).
Obiettivi di apprendimento dell'educazione linguistica sono:
- la capacità di svolgere una relazione orale della durata di alcuni minuti, anche sulla base
di appunti su un argomento culturale o professionale appositamente preparato;
- la padronanza procedurale delle diverse fasi di redazione di un testo informativo o
argomentativo, dalla raccolta delle idee e informazioni alla revisione finale;
- la padronanza delle caratteristiche e tecniche testuali della relazione, intesa come sintesi
di conoscenze acquisite da esperienze o fonti molteplici del saggio argomentativo.
Educazione letteraria: contenuti, indicazioni metodologiche, strumenti di valutazione
I contenuti dell'educazione letteraria hanno come orizzonte di riferimento la storia della
letteratura italiana dall'età dell'illuminismo ai decenni più recenti. Tale asse sto rico non va
inteso come svolgimento di una storia della letteratura organica e di ambizioni
enciclopediche, ma come lo sfondo su cui articolare moduli di apprendimento che facciano
sperimentare agli allievi la possibilità di percorrere l'universo letterario secondo prospettive
diverse e la costruzione di sintesi storiche parziali e provvisorie.
In linea di massima nella classe quarta ci si occuperà del tardo Settecento e
dell'Ottocento, nella quinta del Novecento; ma l'impostazione modulare consentirà di
attraversare variamente questa scansione cronologica.
Il piano di lavoro sarà articolato in moduli relativamente autonomi e intercambiabili,
aggregabili in sequenze varie purché concorrenti al conseguimento degli obiettivi generali
indicati e di quelli intermedi enunciati più sotto. Di norma in ciascuno dei due anni
scolastici saranno svolti non meno di cinque moduli.
Ciascun modulo fa riferimento a un certo periodo storico, la cui estensione può variare da
pochi decenni all'intero arco cronologico considerato nei due anni: è da notare che il senso
della storia letteraria e culturale si acquisisce non tanto attraverso una sequenza
cronologica uniformemente percorsa, quanto attraverso l'accostamento di testi anche
lontani nel tempo, da cui emergono continuità e fratture, innovazioni e persistenze.
La scelta degli autori e dei testi da leggere è lasciata alla libera progettazione degli
insegnanti e soggetta al vincolo dell'organicità interna ai moduli prescelti. Gli autori e le
opere maggiori della letteratura italiana otto-novecentesca saranno ovviamente presenti,
ma secondo approcci e dosaggi variabili in relazione ai moduli in cui saranno inclusi. E'
anche raccomandata la lettura più o meno estesa di testi di autori stranieri: la conoscenza
avanzata di una o più lingue straniere e la collaborazione dei rispettivi insegnanti
dovrebbero consentire anche letture in lingua originale, con o senza traduzione a fronte.
Si indica qui di seguito una tipologia dei moduli possibili la quale non vuole avere carattere
esauriente e prescrittivo, ma suggerire la necessaria pluralità degli approcci e dei percorsi:
a) Moduli tematici: sono centrati sui significati che assume uno stesso tema attraverso
opere coeve o di epoche diverse, preferibilmente di generi diversi. Questo tipo di modulo è
particolarmente adatto ad orientare una parte dello studio letterario in funzione
dell'indirizzo professionale: potranno essere tematizzati, ad esempio, gli atteggiamenti dei
letterati di fronte allo sviluppo dell'industria, le immagini letterarie del mondo rurale, la
creazione di stereotipi di figure sociali (l'operaio, l'impiegato), i temi dell'alimentazione o
della gastronomia nell'immaginario letterario.
Caratterizzano questo tipo di modulo i seguenti obiettivi intermedi:
- storicizzare il tema, comprendendone la funzione nell'immaginario collettivo di un'epoca;
- comprendere le analogie e differenze tra opere tematicamente accostabili;
- riconoscere la continuità di elementi tematici attraverso il tempo e la loro persistenza in
prodotti della cultura recente, anche di massa.
b) Moduli storico-culturali: puntano alla ricostruzione del quadro culturale di un epoca
attraverso una campionatura di testi e brani significativi, di carattere sia letterario, sia
culturale o documentario.
Questo tipo di modulo si presta ad essere integrato con moduli afferenti al piano di lavoro
di Storia. E' caratterizzato dai seguenti obiettivi intermedi:
- riconoscimento di modelli culturali, poetiche, luoghi tipici dell'immaginario collettivo in una
data epoca;
- conoscenza dei centri, luoghi e soggetti dell'elaborazione culturale; a questo proposito
una particolare attenzione potrà essere dedicata a quegli elementi che hanno contribuito a
dare una fisionomia alla propria cultura locale;
- comprensione dell'intreccio fra fattori materiali e ideali nella storia letteraria e culturale;
- comprensione degli elementi di continuità e mutamento nella storia delle idee e dello
spessore storico che sta dietro i dibattiti di idee attuali.
c) Moduli su gene ri letterari: presentano lo sviluppo di un genere letterario attraverso un
arco storico abbastanza ampio. L'attenzione è portata in questo caso sulla permanenza e
innovazione delle caratteristiche formali, sulla memoria letteraria che agisce negli autori,
sul rapporto tra istituzioni letterarie e attese del pubblico. Moduli dedicati al genere
romanzo o al genere lirica, possono consentire di fornire un rapido quadro di insieme dei
principali sviluppi letterari nell'arco di uno o due secoli. Non va trascurata la possibilità di
includere, ai margini o al centro del percorso, i generi di largo consumo o "paraletterari",
come il romanzo d'appendice, il "giallo" o il "rosa", la canzone fino ai derivati non
propriamente letterari come il foto o il teleromanzo. Caratterizzano questo tipo di modulo i
seguenti obiettivi intermedi:
- comprendere il rapporto tra caratteristiche di un genere e attese del pubblico;
- riconoscere le scelte stilistiche individuali nell'ambito della codificazione del genere;
- riconoscere persistenze e variazioni tematiche e formali attraverso il tempo nell'ambito
del genere;
- riconoscere analogie tematiche e di funzione tra generi della letteratura "alta" e generi
della cultura di massa.
d) Moduli centrali sul "ritratto d'autore": mirano alla costruzione del profilo storico-critico di
un autore maggiore, attraverso la lettura di un'ampia selezione della sua opera, inclusi
esempi dei documenti biografici (epistolari, testimonianze). Caratterizzano questo tipo di
modulo i seguenti obiettivi intermedi;
- comprendere l'intreccio dei fattori individuali e sociali nella formazione di una personalità
letteraria;
- riconoscere le fasi evolutive nell'opera di un autore;
- porre un rapporto fra opera e intenzioni di poetica;
- distinguere fra profilo storico e "autoritratto ideale";
- distinguere fra una lettura storicizzante e una lettura attualizzante dell'autore.
e) Moduli centrati sull'incontro con un'opera: sono basati sulla lettura di un'opera integrale
o di una sua selezione abbastanza ampia da darne un'idea complessiva. In questo caso
l'accento non viene posto tanto sulla personalità dell'autore quanto sull'oggetto libro.
Caratterizzano questo tipo di modulo i seguenti obiettivi intermedi:
- incrementare il piacere della lettura;
- rendersi conto del testo nella sua struttura complessiva e consistenza materiale;
- applicare analisi tematiche, stilistiche, narratologiche;
- saper formulare un giudizio motivato in base al gusto personale o a un'interpretazione
storico-critica.
In ciascun anno dovrà essere svolto un modulo del tipo a) orientato all'indirizzo
professionale; è opportuno che la scelta degli altri sia improntata al criterio della maggiore
varietà tipologica possibile.

Indicazioni metodologiche
Il materiale per ogni modulo comprenderà:
- una lista di obiettivi specifici di conoscenze e abilità;
- una serie di testi opportunamente "montati" in funzione delle "scoperte" da compiere;
- suggerimenti per le operazioni da compiere sui testi, includenti tracce per una
discussione guidata, questionari e griglie di analisi da usare anche per una valutazione
formativa "in itinere";
- suggerimenti sulla forma da dare alla sintesi finale, sistemazione delle conoscenze e
interpretazioni acquisite;
- indicazioni per una prova di verifica sommativa.
Il metodo di lavoro avrà come punto di partenza la lettura e interpretazione di testi: testi e
brani letterari, documenti, eventuali brevi brani storico-critici. La lettura sarà occasione di
discussione e confronto di ipotesi interpretative. I concetti generali emergeranno come
sintesi, guidata dall'insegnante, del materiale letto e analizzato.
L'uso dei testi, manualistici sarà limitato a consultazioni occasionali, oppure fornirà
riscontri e integrazioni a quanto già elaborato sui testi originali.
Le attività didattiche saranno variate in funzione delle fasi di lavoro e delle opportunità
offerte da ogni argomento, avendo di mira in primo luogo di evitare la monotonia: lettura e
discussione in classe, lettura individuale eventualmente guidata da questionari e griglie,
lavori di gruppo, senza escludere la lezione frontale, intesa soprattutto come introduzione
e sollecitazione ed interesse alla lettura, integrazione e raccordo informativo, aiuto a
costruire una sintesi conclusiva del modulo.

Strumenti di valutazione
Durante lo svolgimento di un modulo, l'insegnante curerà di verificare passo passo
l'acquisizione da parte degli studenti degli obiettivi di abilità e conoscenze previsti e la
graduale sistemazione degli elementi interpretativi (valutazione formativa).
Al termine di ogni modulo sarà attuata una valutazione formativa, la quale può assumere
forme diverse: dalla tradizionale interrogazione (che dovrà essere impostata secondo un
modello omogeneo quanto a numero e tipo dei quesiti per tutti gli studenti), ai questionari
scritti, alla relazione di sintesi in forma schematica o discorsiva; particolarmente efficaci
possono risultare le prove che richiedono di applicare le analisi e interpretazioni acquisite
a testi nuovi per lo studente.
E' bene ricordare che il tipo di prova usato per la valutazione formativa dovrà essere già
noto agli studenti e sperimentato in precedenti occasioni.
Educazione linguistica: contenuti, indicazioni metodologiche, strumenti di valutazione
I contenuti dell'educazione linguistica sono le attività direttamente connesse agli obiettivi di
apprendimento sopraindicati. Almeno un modulo di apprendimento dovrà essere dedicato
all'acquisizione teorico-pratica delle procedure di redazione di un testo informativo o
argomentativo. Per l'esercizio della relazione orale e scritta, oltre a utilizzare le occasioni
offerte dalle proprie discipline, l'insegnante progetterà brevi moduli in collaborazione con
gli insegnanti delle materie di indirizzo professionale.
Per quanto riguarda il tema-saggio previsto dalle prove di maturità ma non centrale nei
programmi dei trienni di qualifica professionale, il biennio post-qualifica può essere
considerato sufficiente per un addestramento adeguato, che metta a frutto le varie pratiche
di scrittura coltivate nell'arco del quinquennio. Il saggio argomentativo è infatti un testo
complesso, a cui contribuiscono competenze di scrittura diverse, dalla capacità di
stendere appunti e tracce preparatorie a quella di redigere paragrafi chiaramente
impostati, a quella di usare adeguati mezzi di coesione testuale e di dare coerenza
complessiva al testo. Possono dunque essere considerate anche come esercizi
preparatori tutte le pratiche di scrittura connesse alle diverse materie, incluso lo studio
letterario: questionari scritti, redazione di appunti da lezioni orali, relazioni, analisi
strutturate. Come sintesi di tutto questo, una serie di appositi interventi didattici richiamerà
l'attenzione sulle caratteristiche strutturali del testo argomentativo.

Criteri di valutazione
La valutazione formativa richiede che l'insegnante intervenga con correzioni e
suggerimenti su ogni produzione scritta (anche breve, occasionale, funzionale) richiesta
agli allievi e su almeno alcune produzioni orali di carattere più formale e progettato.
Quando tali produzioni sono usate come prove di valutazione disciplinare (relazioni,
questionari), è opportuno che la valutazione della prestazione linguistica sia distinta da
quella relativa ai contenuti disciplinari. I criteri di valutazione dovranno essere analitici e
resi noti agli studenti, in modo da renderli consapevoli delle proprie difficoltà e dei
progressi compiuti. Su questa base si potrà anche favorire l'autovalutazione e la
valutazione reciproca tra gli allievi, che favorisce l'attenzione alle proprie prestazioni e
quindi il progresso nelle competenze e può consentire economie di temi di lavoro.
La valutazione sommativa verterà ovviamente su prove appositamente predisposte, che in
parte potranno coincidere con quelle richieste al termine dei moduli di storia letteraria, di
storia o di altre discipline; il tipo di consegna si avvicinerà progressivamente a quello delle
prove di esame di maturità. La valutazione dovrà avvenire sulla base di griglie analitiche
che specifichino la qualità della prestazione ai vari livelli di competenza, da quelli comuni
ad ogni tipo di testo (ad es. correttezza ortografica e morfosintattica, adeguatezza del
lessico, coesione testuale) a quelle specifiche del tipo di testo richiesto volta a volta (ad
es. uso adeguato di un lessico settoriale, impostazione tecnica o correttiva del discorso,
rispetto della consegna) l'uso di una griglia analitica può ridurre la grande variabilità che si
riscontra comunemente nelle valutazioni delle prove scritte.



Allegati o Link utili:


Data originaria pubblicazione: 4/9/10 h 6:40:00





Spiacente, non sono disponibili i commenti per questo articolo.
(N.B.: se qualcuno volesse dare un parere o intervenire nel merito dell'articolo può farlo tramite la sezione `Scrivimi` inviandolo a Webprof. Grazie.)
 




Ricerca
Ricerca:
· Cerca altri articoli nello stesso argomento: Istituti Professionali
· Cerca altri articoli dello stesso autore: Webhome

Number One
Articolo più letto relativo a Istituti Professionali:
Programma Ministeriale di Matematica Nuovi Istituti Professionali Settore Servizi Biennio Area Comune Riforma Gelmini


OPZIONI:
 Invia Articolo a un Amico  Invia Articolo a un Amico

Mi spiace ma queste altre opzioni sono disponibili solo per i membri (quindi registrati) della WebCommunityLab:

  Solo Membri WebCommunityLab: registrati!

facebook

diggita

blink it

segnalo

tag on del.icio.us

furl it

search technorati

Wi Live

Save to YahooMyWeb

reddit this

oknotizie

digg this




 

Avviso ai visitatori

Avviso importante per i visitatori

Tutti i servizi e le notizie offerti da profscaglione.it sono rigorosamente a carattere gratuito: nonostante la cura profusa dallo Staff sono possibili refusi ed errori di diversa natura; tali servizi vengono offerti così come sono e non si fornisce alcuna garanza sulla continuità degli stessi, che possono sempre essere sospesi od interrotti in qualsiasi momento.

Si tenga inoltre presente che la WebCommunityLab di profscaglione.it è un sito in parte frutto di attività didattica che, per la sua particolare natura, richiede a volte la pubblicazione di materiale non sempre corretto, sull'affidabilita` del quale non si fornisce alcuna garanzia.

Buona navigazione 



* Cerca Globale Sito *

block-cerca_centrale_rid





Con Sistema avanzato di Filtri per le singole Sezioni
e la possibilità (come su Google) di cercare due-tre termini ben precisi mettendoli tra le " " (virgolette: il sistema troverà tutti i documenti in cui le parole tra le virgolette compaiono tutte in quel preciso ordine).


Cerca nelle Notizie / News sulla Scuola

Cerca News Scuola
Notizie sulla Scuola


Cerca nei Forums

Cerca nei Forums
Forums Community


Cerca nelle News della WebCommunityLab

Cerca News WebCommunityLab
News della WebCommunityLab


Cerca in:
Enciclopedia Alimentazione


Cerca nella Enciclopedia Scienza degli Alimenti e Biologia
Enciclopedia Alimentazione


Cerca in:
Enciclopedia Cucina, Enologia
Salabar


Cerca nella Enciclopedia Tecnica dei Servizi, Pratica di Cucina, Enologia
Enciclopedia Tecnica dei Servizi,
Pratica di Cucina, Enologia


Cerca nella Sezione Ricette

Cerca nelle Ricette
Ricette Community


Cerca nella Sezione Alimenti

Cerca neigli Alimenti
Alimenti Community




Selezione News Scuola by profScaglione.it

» INRIM: orario di lavoro e lavoro agile, no alle interpretazioni del Direttore Generale
Il giudizio della FLC CGIL sulla Circolare del direttore generale n. 6/2021.

» Scuola, l'ira di genitori e prof contro il dietrofront sulle quarantene: "Paghiamo le carenze della sanità. Così torniamo in Dad"

La rabbia delle famiglie: "Ora ridateci lo smart working, chi sta a casa coi nostri figli?". La Cisl: "Intervenga l'esercito dove le Asl sono in difficoltà con il tracciamento"


» Circolare Interministeriale 54504 del 29 novembre 2021 - Aggiornamento indicazioni individuazione e gestione contatti casi infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico
Circolare Interministeriale 54504 del 29 novembre 2021 - Aggiornamento indicazioni individuazione e gestione contatti casi infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico

» 29-11 - Infortunio dell'alunno nell'ora di ginnastica: va risarcito
N/A

» Scuola, è dietrofront: ?Se c'è un positivo quarantena per tutti?

Dopo una riunione tra il ministero alla Salute e le Regioni sulla variante Omicron, viene sospeso con una circolare il protocollo anti-Dad: "Troppo pericoloso, visto l'aumento dei casi tra i giovani". Stop anche allo screening nelle classi con i test salivari






Ricerca in `Selezione News` by profScaglione.it

SCUOLA (0)
(notizie dal mondo della scuola)
SCUOLA/Lombardia (13)
SCUOLA/Nazionale (5)
SCUOLA/Riforma Superiori (3)
SCUOLA/Bergamo (7)

QUOTIDIANI (0)
(news dai principali quotidiani italiani)
Gazzetta dello Sport (11)
La Repubblica (12)
Corriere della Sera (15)

ALIMENT.NE-SALUTE (0)
Tutte le News inerenti l`alimentazione, la nutrizione e le patologie correlate all`alimentazione
Alim.ne-Salute/Varie (10)
Ministero della Salute (11)

Ci sono 3 categorie principali, 9 sotto-categorie e 485025  news.
Puoi effettuare una ricerca tra le news:
Cerca:




Benvenuto!  Ciao!

Benvenuto nel nostro Sistema di Ricerca.
Qua puoi cercare all'interno della WebCommunityLab di profScaglione.it utilizzando tutta la potenza di Google.
Scrivi una o più parole nel box di ricerca qua sotto e ti appariranno i risultati.

Ricerca personalizzata

Cerca nel Web:Cerca nel Web con Google




Progetti profscaglione.it

Nome Progetto Rapporti Lavori Status Progressione
Ambienti della WebCommunityLab 1 0 6. Testing 95% terminato95% terminato
Enciclopedia di Scienza degli Alimenti e Biologia 1 0 2. Avvio 10% terminato10% terminato





 




Questo portale non è una testata giornalistica, è una pubblicazione aperiodica e non può quindi essere considerato
un prodotto editoriale ai sensi della Legge 7/3/01, n. 62.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta.
Tutti i materiali provenienti da http://it.wikipedia.org sono sotto licenza Creative Commons; tutto il resto: licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0 IT)
La responsabilità  degli scritti (articoli, messaggi, interventi sui forum, ...) è dei relativi autori: al riguardo profscaglione.it declina ogni responsabilità.



Webmaster and Administrator: prof. Flavio Scaglione.

Generazione pagina: 4.422 secondi (260)




Toolbar orizzontale Ambineti WebCommunityLab di profScaglione.it al fondo delle pagine