Crea il tuo Account

Home Page
  Mi Piace WebCommunityLab  Segui WebCommunityLab  Cerca nel Sito Notizie Scuola Materiali Didattici News Community Forums Tuo Account
    



 
 Ti trovi in:Home Page > Ambiente Notizie-Scuola  >  News Scuola

Riconoscimenti profScaglione.it

©

Info Utenti

Login

Nickname:
Password:
Login:

 

Social Registration Registrati
Passa da qui se hai già un account su Facebook

Termini di Servizio

Clicca su Accetto Termini Servizio per la loro accettazione e per dichiarare di avere almeno 13 anni: ti compariranno i loghi Social con cui potrai registrarti istantaneamente!


 

Ciao Utente Anonimo



Registrati direttamente qua su profScaglione.it

   Registrati


Hai perso la tua Password?




 

Guarda Lista Membri WebCommunityLab
Utenti

Membri del Sito:
Ultimi Membri Registrati alla WebCommunityLab Ultimo registrato:
     peppelarosa 
Numero totale Membri WebCommunityLab Complessivi: 1687

Persone Online:
Numero degli Ospiti Online in questo momento Ospiti: 44

Traffico:



Navigazione Sito

 Ambienti 
 HOME PAGE
 Ambienti
 Info-Statistiche
 Notizie-Scuola
 Didattica-Alimentazione
 Social-Community
 Giochi-Svago
 Aiuto-Risorse
 Info 
 Info-Statistiche
 Dedica Sito
 Chi siamo?
 Riconoscimenti
 Staff
 Contattaci
 Mappa Sito I
 Mappa Sito II
 Raccomanda il Sito
 Progetto_El_Awards2
 Presentazione WebCommunityLab
 Progetti
 Fai Proposte sui Progetti
 Partecipa alla WebCommunity
 Privacy
 TerminiServizio
 Bibliografia-Crediti
 Rss Notizie Scuola
 Rss Community
 Rss Enciclopedie Vocaboli
 Rss Ricette Community
 Rss Alimenti Community
 Rss Video YouTube
 Sistema Ricerca Globale
 Statistiche 
 Info-Statistiche
 Ricette più Viste
 Ricette più Votate
 Alimenti più Visti
 Alimenti più Votati
 Statistiche Forum
 Top Ten
 Sistema Ricerca Globale
 News Scuola 
 Notizie-Scuola
 News Scuola
 Argomenti Notizie Scuola
 News Ctg Prof
 News Ctg Stud-Prof
 News Ctg Studenti
 News Ctg Genitori-Stud
 News Ctg Presidi
 News Ctg Scuole
 News Ctg ATA
 News Ctg IPSSAR Nembro
 News Ctg Tutti
 Archivio Notizie Scuola
 Tags Scuola
 Forum Esami di Stato
 Forum Nuovi IPSSAR
 Sistema Ricerca Globale
 Didattica 
 Didattica-Alimentazione
 News Alimentazione
 Argomenti Alimentazione
 News Ctg Classi 1^
 News Ctg Classi 2^
 News Ctg Classi 3^
 News Ctg Classi 4^
 News Ctg Classi 5^
 News Ctg Tutte le Classi
 News Novità Sito
 Archivio News Alimentazione
 Enciclopedie
 Prove Strutturate
 Interrogatore
 Forums
 Mappa Ipertestuale Alimentazione Classe 5^
 Tags Alimentazione
 Ricette
 Alimenti
 Cruciverba-Alimentazione
 Impiccato Cl. 1^
 Impiccato Cl. 2^
 Impiccato Cl. 3^
 Impiccato Cl. 4^
 Impiccato Cl. 5^
 Calcolo I.M.C.
 Fabbisogni Energia
 Equivalenze
 Acronimi
 Sistema Ricerca Globale
 Social-Community 
 Social-Community
 Fan-Facebook-Twitter
 Il Tuo Account
 Messenger
 The Wall - Muro
 Messaggi Privati
 Chat
 Poesie
 Racconti Narrativa
 Guestbook Sito
 Cartoline Virtuali
 Citazioni
 Barzellette
 Sistema Ricerca Globale
 Giochi 
 Giochi-Svago
 Tris
 Impiccato Cl. 1^
 Impiccato Cl. 2^
 Impiccato Cl. 3^
 Impiccato Cl. 4^
 Impiccato Cl. 5^
 Scacchi
 MasterMind
 Sudoku
 Coloku
 Cruciverba-Alimentazione
 Cerca Parole
 Sistema Ricerca Globale
 Svago e Relax 
 Giochi-Svago
 Barzellette
 Ricette
 Citazioni
 Cani
 Gatti
 Pesci
 Uccelli
 Rettili
 Automobili
 FIFA World Cup
 Sistema Ricerca Globale
 Aiuto 
 Aiuto-Risorse
 Come_Registrarsi
 Aiuto Online
 Contattaci
 Invio Files Materiali
 Sistema Ricerca Globale
 Cerca in Acronimi
 Cerca in Barzellette
 Cerca in Poesie Amore
 Cerca in Altre Poesie
 Cerca Utenti
 Cerca Notizie Scuola
 Cerca News Community
 Cerca nei Forums
 Cerca in Ricette
 Cerca in Alimenti
 Cerca in Enciclopedia Alimenti
 Cerca in Enc. TSPC-TSPS
 Cerca in Gallery Multimediale
 Risorse 
 Aiuto-Risorse
 Crea Password
 Codice Fiscale
 Whois
 Nuke Generator
 GUIstuff
 Nuke Tools
 PHP-Nuke Tools
 Flash Tools
 Style Tools
 Crea Bottoni
 Creazione Banner
 Testo Scorrevole
 Testo 3d
 Convertitore Date Unix
 Byteconverter
 Sistema Ricerca Globale
 Partecipa 
 Partecipa alla WebCommunity
 News Alimentazione
 Invio Files Materiali
 Invia Vocabolo Enciclopedia
 Invia Ricetta
 Invia Alimento
 Invia Tuo Muro
 Invia Tua Poesia
 Invia Barzelletta
 Invia Tuo Link
 Invia Img x Gallery
 Fai Proposte sui Progetti
 Segnala o Consiglia
 Sistema Ricerca Globale

Ricerca Globale





La News Scuola più letta del mese

Mi spiace ma in questo mese non sono state pubblicate News

Ci spiace ma in questo mese non sono ancora state pubblicate News

Social

Condividi WebCommunityLab su
Facebook e Twitter


la WebCommunityLab è su Facebook!

Diventa Fan della WebCommunityLab:


la WebCommunityLab è su Twitter!


Guarda il canale wcl su YouTube!

Vai alla pagina della WebCommunityLab su YouTube

 

Tags Cloud Scuola


composizione commissioni esami stato provincia Catania caratteristiche tecnologiche CCNI A.S. 2011/12 del 16 dicembre 2010 Progetto Michelangelo Comune di Roma materie maturita` 2011 su You Tube scrutini intermedi simulazione seconda prova Esame di Stato oscillazioni tema traccia esame di stato passaggi di cattedra programma ministeriale tecnologie informazione comunicazione programma ministeriale di Laboratorio Servizi Accoglienza Turistica Linee Guida Formazione Professionale n. 165 Esami di Stato Istituti Professionali video Youtube esami di stato 2009 Intesa MIUR Regione Lombardia nuovi programmi materie istituti socio sanitari Nota Prot. n. AOODGPER 6047 del 18/6/2010 insegnamenti aggiuntivi licei sospensione parere Consiglio di stato data seconda prova scritta esame stato 2010 finalisti operare per progetti Nuovi Istituti Professionali seconda prova indirizzo ristorativo nuovi programmi ministeriali IPSSAR C.M. n.7 del 19/2/13 prot. n.795 Consiglio di Stato Regolamento

Categorie News Scuola


Studenti Prof
Studenti
Prof Insegnanti
Tutti
Ipssar Nembro
Dirigenti Presidi
Scuole Istituti
Genitori Studenti
ATA Amministrativi Bidelli

Argomenti News Scuola


Ultime
Normativa Scolastica
IPSSAR
Tracce Temi Esami di Stato
Società
Esami di Stato - Maturità
Istituti Professionali
Europa
Diversamente Abili
Orientamento Scolastico
Note Ministero
TIC e Tecnologie Digitali
Sistema Informativo MIUR, AT ex USP
Concorsi Scuola
Istituti Enogastronomia Ospitalita` Alberghiera ex Ipssar
Web Accessibile
Graduatorie Docenti
Istituti Tecnici
Funzione Pubblica

News casuale profscaglione.it


 Programmi Ministeriali Istituti Professionali: continua la pubblicazione del Decreto ministeriale del 24/4/1992, con la parte riservata alle FINALITA' SPECIFICHE e OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO di BIOLOGIA nel biennio (classi prime e seconde) .....
 



Argomento Casuale Scuola

Europa

Cerca in:
Europa

Concorso a fumetti: Unione Europea e Cittadinanza
Vincitori - Winners eLearning awards 2008
eLearning awards 2008 - premiazione
profscaglione.it vincitore Elearning Awards 2007
eLearning Awards 2007
EMINENT 2007
European Schoolnet (EUN) e le TIC

News casuali sulla scuola

News casuale scuola
Giovedì, 16 giugno 2016
Tema Maturità Esame di stato - Istituto alberghiero Traccia uscita Seconda prova: Alimenti e Alimentazione M508 anno 2015 A.S. 2014/15 IPSSAR Scuola alberghiera

Lunedì, 29 febbraio 2016
Materie Esami Maturità Esame di stato 2016 Istituto alberghiero Seconda prova scritta Maturita A.S. 2015/16 IPSSAR Scuola alberghiera Enogastronomia Uscite

Giovedì, 18 giugno 2015
Previsioni Traccia Alimentazione Alberghiero Seconda prova scritta IPSSAR 2015 Alimenti e Alimentazione Maturita` Esami di Stato 2014/15

Giovedì, 04 giugno 2015
Commissioni Esami di Stato 2015 Maturità: uscite le commissioni con i commissari esterni e presidenti provincia di Bergamo a.s. 14/15

Giovedì, 29 gennaio 2015
Materie Esami Maturità Esame di stato 2015 Istituto alberghiero Seconda prova scritta Maturita A.S. 2014/15 IPSSAR Scuola alberghiera Maturità prove Uscite Enogastronomia

Archivio

Ultime News Scuola per ogni Categoria

Studenti Prof
Clicca sul link per Leggere la NewsGlobal Junior Challenge 2017 - 8^ edizione
Clicca sul link per Leggere la NewsMaterie Esami Maturità Esame di stato 2017 Istituto alberghiero Seconda prova scritta Maturita A.S. 2016/17 IPSSAR Scuola alberghiera Enogastronomia Uscite

Studenti
Clicca sul link per Leggere la NewsTema Maturità Esame di Stato Istituto Alberghiero Opzione Pasticceria Traccia uscita Seconda prova: Alimenti e Alimentazione M508 A.S. 2014/15 IPSSAR Scuola alberghiera
Clicca sul link per Leggere la NewsTraccia Simulazione Ministero Seconda prova Esami di Stato Alimentazione Alberghiero IPSSAR Enogastronomia 2015

Prof Insegnanti
Clicca sul link per Leggere la NewsDiscipline caratterizzanti i singoli corsi di studio sulle quali si svolgeranno le seconde prove scritte degli Esami di Stato 2014/15 Licei
Clicca sul link per Leggere la NewsDiscipline caratterizzanti i singoli corsi di studio sulle quali si svolgeranno le seconde prove scritte degli Esami di Stato 2014/15 Istituti Tecnici

Tutti
Clicca sul link per Leggere la NewsCaratteristiche WebCommunityLab
Clicca sul link per Leggere la NewsLa didattica nella WebCommunityLab

Ipssar Nembro
Clicca sul link per Leggere la NewsElezioni RSU 2006 IPSSAR Nembro: confronto con il 2003
Clicca sul link per Leggere la NewsScuola chiusa anche domani, sabato 28 gennaio'06

Dirigenti Presidi
Clicca sul link per Leggere la NewsAspetti finanziari, organizzazione, gestione laboratori tecnico pratici cucina e sala Istituti alberghieri IPSSAR >> Istituti Enogastronomia Ospitalita` Alberghiera
Clicca sul link per Leggere la NewsNuove norme in materia disciplinare Dirigenti scolastici: infrazioni, sanzioni e sospensione cautelare di cui al decreto legislativo 27/10/09, n. 150

Scuole Istituti
Clicca sul link per Leggere la NewsEsami di Stato di istruzione secondaria di secondo grado Commissioni di esame Presentazione domande on line - scheda modello ES-1
Clicca sul link per Leggere la NewsAlternanza scuola lavoro nelle classi quinte degli istituti professionali e alberghieri (IPSSAR) attivate nel corrente anno scolastico 2010/11

Genitori Studenti
Clicca sul link per Leggere la NewsIscrizioni Scuole Infanzia e Scuole ogni ordine e grado per anno scolastico 12/13 Scuole secondarie superiori di secondo grado C.M. n. 110 29/12/11
Clicca sul link per Leggere la NewsIscrizioni alle scuole dell'infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2011/2012 Scuole secondarie superiori di secondo grado - C.M. n. 101 30/12

ATA Amministrativi Bidelli
Clicca sul link per Leggere la NewsNuove norme in materia disciplinare Personale ATA: infrazioni, sanzioni disciplinari e sospensione cautelare di cui al decreto legislativo 27/10/09, n. 150

Ultime Scuola dal Forum

Forums

posterModalità di svolgimento seconda prova Esami di Stato 2014/15
posterCompenso commissari interni su due commissioni
posterAutorizzazione utilizzo mezzo proprio Commissario Esami
posterProgrammi Ministeriali Italiano e Storia classi 1^ e 2^
posterCompenso commissari esterni non in servizio

Cerca News Scuola

Cerca News Scuola
Ricerca in:



Cerca nelle News-RSS

Cerca nei feed

Indice Downloads


-Classi 1^ (4)

--Esercitazioni di Laboratorio (2)

Materiali Didattici Classi (2)

-Classi 3^ (9)

-Istituti Professionali (4)

-Mobilità personale scuola (1)

-Software Utili (5)

-Verifiche Scritte (7)

Pubblicazioni (4)

Software Didattici (5)

-Software (1)


WebCommunityLab Mobile

WebCommunityLab di profScaglione.it è anche Mobile: le ultime 10 `News del Sito` e le ultime 10 `News della WebCommunityLab`, direttamente da cellulari, palmari e smartphone, attraverso delle pagine `leggere` create appositamente per questo scopo! Da non usare con il normale pc!
Questo è il link da digitare sul tuo Cellulare:
www.profscaglione.it/mobile

Ultimi Video Ufficiali

Count Down

Alla Fine della Scuola mancano .....
6 anni, 227 giorni, 12 ore, 24 minuti, 46 secondi fa


Post-it Mail
Hai letto una scadenza importante? Se sei un membro della Community puoi inviarti in automatico una email uno o più giorni prima con: `Post-it Mail`, servizio gratuito della WebCommunityLab!

Categoria Casuale Video Utili
Sicurezza in Rete

Sicurezza in Rete

Argomenti WebCommunityLab


Notizie
Vacanze
Novità
Nuovi Moduli
Nuovi Blocchi
Novità Forum
Nuovi Addon

  
 

Navigazione Ambienti WebCommunityLab

Info-Statistiche
News Scuola
Didattica & Alimentazione
Social-Community
Giochi $ Svago
Help

 


Tutti:

Uno sguardo all’educazione 2008: Indicatori dell’OCSE - Education at a Glance 2008: OECD Indicators


Postato/Ultima modifica il: Mercoledi, 24 Settembre 2008 (9:46:57)
Argomento: Ultime
-Ultime




Uno sguardo all’educazione è il compendio annuale dell’OCSE di statistiche comparabili sull’istruzione. L’edizione 2008 illustra la continua espansione dell’istruzione, confermata dal fatto che il 57% dei giovani oggi frequenta l’università. I confronti internazionali consentono ai diversi sistemi scolastici di confrontarsi con i sistemi di altri paesi per potersi misurare .....




facebook diggita blink it segnalo tag on del.icio.us furl it search technorati Wi Live Save to YahooMyWeb reddit this oknotizie digg this   



Education at a Glance 2008: OECD Indicators

Uno sguardo all’educazione 2008: Indicatori dell’OCSE

Estratto Sintesi in italiano

..... con le sfide imposte da tale crescita.

I governi dei paesi dell’OCSE hanno grandi ambizioni per i loro

sistemi d'istruzione, sia sul piano dell’offerta che della qualità, ma sono

costretti a fare i conti con bilanci sempre più ristretti. Poiché

l’istruzione rimane soprattutto una questione pubblica, è lecito

chiedersi se gli attuali sistemi di finanziamento dell’istruzione siano in

grado di far fronte all'incremento della domanda e se lo saranno in

futuro.

Lincremento registrato negli ultimi decenni nella partecipazione e

nei risultati prosegue ad un ritmo che supera gran parte delle previsioni

fatte nel passato. Con l’aumentare, in gran parte dei paesi dell’OCSE,

del numero di studenti che completano gli studi di istruzione

secondaria superiore, l’incremento più alto si è avuto nell'istruzione

terziaria (Indicatore A3). Mentre nel 1995 solo il 37% degli studenti

proseguiva gli studi a livello universitario, oggi la percentuale ha

raggiunto nei paesi OCSE una media del 57% (Indicatore A2). Non è

facile fare previsioni per il futuro in base alle tendenze passate. È

difficile dire se la partecipazione all’istruzione terziaria continuerà ad

espandersi a questo ritmo, guidata da una domanda crescente di

personale altamente qualificato, oppure se si stabilizzerà ed i redditi

corrispondenti subiranno un calo. Agli inizi del XX secolo, pochi

avrebbero predetto che, nell’area OCSE, l’istruzione secondaria

superiore si sarebbe generalizzata entro la fine del secolo (Indicatore

C2). Perciò, è ugualmente difficile prevedere quale sarà l’evoluzione

dell’istruzione terziaria entro la fine del XXI secolo.

Ma è chiaro che per adesso le motivazioni per il raggiungimento di

un titolo di studio universitario restano molto forti, sia in termini di

stipendi più alti sia di migliori prospettive di lavoro (Indicatori A8, A9

e A10). Inoltre, la domanda di lavoratori altamente qualificati è

significativamente aumentata (Indicatore A1).

Ma per soddisfare la domanda senza sacrificare la qualità bisognerà

mantenere o incrementare gli attuali livelli di spesa per l’istruzione e

migliorarne l'efficacia. Negli ultimi anni, i livelli di spesa per

l'istruzione sono notevolmente aumentati, sia in termini assoluti che di

percentuale di bilancio. Negli ultimi dieci anni, l’importo totale dei

fondi assegnati alle istituzioni scolastiche di ogni grado è aumentato in

tutti i paesi e, tra il 2000 e il 2005, questa crescita ha raggiunto il 19%

(Indicatore B3). Nel 2005, i paesi dell’OCSE spendevano per

l’istruzione il 6,1% del loro PIL, di cui l’86% proveniente da

finanziamenti pubblici e 21 dei 28 paesi dell’OCSE ne spendevano per

l’istruzione almeno il 5%(Indicatore B2). Un’altra chiara indicazione

degli sforzi compiuti dai governi è data dal fatto che dal 1995 al 2005

la quota della spesa per l'istruzione rispetto all’ammontare totale della

spesa pubblica è aumentata di oltre un punto percentuale, ovvero

dall’11.9% al 13.2% nel 2005. La spesa per l’istruzione è cresciuta allo

stesso ritmo della spesa in altri settori, in tutti i paesi eccetto Canada,

Francia, Ungheria, Portogallo e Svizzera (Indicatore B4).

L’incremento della spesa pubblica per l’istruzione è stato

accompagnato dalla ricerca di nuove fonti di finanziamento per

rispondere alla rapida crescita del numero di studenti (in particolare

nell’istruzione terziaria) e accrescere le risorse disponibili per gli

istituti scolastici (Indicatore B3). Sebbene l’86% della spesa per

l’istruzione provenga ancora da fonti pubbliche, tra il 1995 e il 2005 la

spesa privata è cresciuta più rapidamente di quella pubblica nei tre

quarti dei paesi presi in esame. In alcuni di essi, la proporzione dei

finanziamenti privati per le università è abbastanza alta da sfidare

l’opinione diffusa per cui l’istruzione è competenza dello Stato. Alla

luce dei benefici pubblici e privati generati dall’istruzione, si fa sempre

più strada l’idea che i costi e le responsabilità debbano essere divisi tra

i diretti beneficiari e la società nel suo insieme (famiglie, aziende e

governi), almeno per quanto riguarda l’istruzione terziaria (Indicatore

B3).

Sebbene gli indicatori di quest’anno mostrino che i governi hanno

compiuto notevoli sforzi per incrementare gli investimenti

nell’istruzione, non è ancora chiaro se le risorse abbiano tenuto il passo

dei cambiamenti demografici e strutturali intervenuti negli ultimi dieci

anni. Gli indicatori B1 and B2 mostrano che, tra il 1995 e il 2005, la

spesa per l’istruzione primaria e secondaria è cresciuta a un ritmo più

sostenuto del numero di studenti in tutti i paesi, e persino più

rapidamente del PIL pro capite in oltre i due terzi. Sebbene nella scuola

primaria e secondaria la spesa per studente sia cresciuta meno

rapidamente tra il 2000 e il 2005 che tra il 1995 e il 2000, nell’ultimo

periodo si è registrato un incremento del 30% e oltre in ben otto paesi

membri e paesi partner (Indicatori B1 e B2). Negli ultimi dieci anni si

è quindi assistito ad un aumento delle risorse disponibili per studente

nella scuola primaria e secondaria. Inoltre, in 23 dei 30 paesi OCSE, si

prevede nei prossimi dieci anni una diminuzione del numero di studenti

di età compresa tra i 5 e i 14 anni, (Indicatore A11 in Uno sguardo

all’educazione 2006). Questo dato suggerisce che le risorse per

studente nella scuola primaria e secondaria continueranno a crescere se

gli stanziamenti di bilancio rimarranno stabili garantendo le risorse

necessarie per attuare le misure volte a migliorare la qualità dei

programmi scolastici e le prestazioni degli studenti.

Molto diverso è invece il quadro offerto dall’istruzione terziaria.

Tra il 1995 e il 2005, la crescita della spesa per studente nell -

’istruzione terziaria è stata inferiore all’espansione della popolazione

universitaria. Considerato il continuo aumento del numero di studenti e

la maggiore pressione finanziaria imposta dalla mobilità degli studenti

nell’area OCSE, in quei paesi dove gli studenti stranieri non pagano la

totalità delle spese d’istruzione , è chiaro che la mancanza di nuovi

investimenti comporterà un'accelerazione della tendenza alla riduzione

della spesa per unità (Indicatore C3). Il proseguire delle tendenze

attuali potrebbe accentuare le differenze nei livelli di finanziamento tra

i paesi. Nel 2005, la spesa per studente nell’istruzione terziaria variava

di un fattore 7, da 3.421 USD nella Federazione Russa a oltre 20.000

USD in Svizzera e negli Stati Uniti (Indicatore B1).

Le sfide da affrontare per rispondere alle crescenti esigenze

finanziarie sono perciò chiare, almeno per l'istruzione terziaria. Ma è

ugualmente chiaro che aumentare soltanto le risorse finanziarie non è

sufficiente. È indispensabile che gli investimenti per l’istruzione

diventino anche più efficaci. Gli approfondimenti svolti in merito dal

Dipartimento Economico dell’OCSE hanno portato alla conclusione

che nei paesi membri esiste un potenziale per migliorare i risultati

dell’apprendimento mediamente del 22%, mantenendo gli attuali livelli

di risorse (Indicatore B7 in Uno sguardo all’educazione 2007).

Quanto indicato fin qui rivela qual è la rotta da intraprendere per

riformare l’istruzione, così come è già stato fatto in altri settori, e

offrire una qualità migliore. I risultati dell’indagine PISA hanno anche

rivelato che non esiste necessariamente un rapporto direttamente

proporzionale tra risorse investite nell’istruzione e risultati

dell’apprendimento, dimostrando che i soldi sono un prerequisito

necessario ma non sufficiente per garantire un'alta qualità

dell'apprendimento.

La presente edizione di Uno sguardo all’educazione approfondisce

quest’ambito (Indicatore B7) esaminando le scelte politiche compiute

dai diversi paesi nell’investimento delle risorse, nonché il rapporto di

complementarietà esistente tra ore trascorse in classe, numero di anni

trascorsi a scuola, numero di ore lavorative degli insegnanti, numero di

studenti per classe (indicatore indiretto) e stipendi degli insegnanti

(Indicatori C4, D1, D2, D3 e D4). I confronti effettuati tra paesi a

livello di istruzione secondaria superiore mostrano che a livelli simili di

spesa possono corrispondere scelte politiche diverse. Ciò spiega in

qualche modo perché non esiste una semplice relazione tra la spesa

complessiva per l'istruzione e il livello di prestazioni degli studenti. Ad

esempio, in Corea e in Lussemburgo, i costi per studente (in termini di

percentuale del PIL pro-capite per appianare differenze significative tra

i redditi nazionali di questi paesi) sono ben superiori alla media OCSE

(rispettivamente il 15.5% e il 15.2%, contro il 10.9% in media).

Tuttavia, mentre la Corea investe le risorse pagando stipendi piuttosto

alti agli insegnanti ma al prezzo di un numero piuttosto elevato di

studenti per classe, in Lussemburgo l’alto livello dei costi per studente

è quasi interamente ascrivibile alle dimensioni ridotte delle classi

(Indicatore B7). I governi devono quindi valutare accuratamente

queste scelte ed acquisire una maggiore comprensione di come tali

scelte influiscano sul rapporto tra qualità e costi, se desiderano

aumentare l'efficienza dei servizi scolastici.

L'analisi rivela anche molte altre tendenze. In alcuni paesi con il

più basso costo per studente nella scuola secondaria superiore (in

termini di percentuale del PIL pro capite), gli stipendi sono

generalmente bassi rispetto al PIL pro-capite. Questo è particolarmente

vero in Islanda, Irlanda, Norvegia, Polonia, Repubblica Slovacca e

Svezia. Fa eccezione il Messico, dove i costi retributivi degli insegnanti

rispetto al PIL pro-capite sono nettamente superiori alla media OCSE,

ma sono compensati dal numero elevato di studenti per classe

(Indicatore B7).

Sottolineiamo nuovamente che i paesi in cui si sta verificando un

aumento della spesa per studente devono valutare attentamente come

questa spesa verrà utilizzata.

A livello dell’istruzione terziaria, i modelli di finanziamento emersi

differiscono da quelli dell’istruzione primaria e secondaria.

Innanzitutto, l’uso di fondi privati è molto più diffuso rispetto alla

scuola primaria e secondaria. I finanziamenti privati rappresentano in

media il 27% della spesa complessiva, e superano la soglia del 50% in

Australia, Giappone, Stati Uniti e in Israele (paese partner),

raggiungendo oltre il 75% in Corea e in Cile (paese partner),

(Indicatore B3). L’equilibrio tra finanziamenti pubblici e privati da un

lato e la capacità dei governi di fornire diverse forme di aiuti pubblici

per le istituzioni terziarie dall’altro lato, sono i due fattori che hanno

contribuito a spiegare le differenze osservate nei modi di finanziamento

dell'istruzione terziaria. Alcuni paesi hanno trovato nuove fonti private,

altri hanno aumentato i finanziamenti pubblici, mentre per quelli che

non fanno né l’uno né l’altro è sempre più difficile conciliare

incremento della partecipazione e qualità.

Finora, i paesi scandinavi sono riusciti a favorire l’espansione della

partecipazione all’istruzione terziaria tramite importanti finanziamenti

pubblici, con aiuti sia agli istituti sia agli studenti e alle famiglie, un

investimento che ripaga altamente i singoli e la società. Altri paesi

come Australia, Canada, Giappone, Corea, Nuova Zelanda, Regno

Unito e Stati Uniti sono riusciti ad aumentare la partecipazione

all’istruzione terziaria trasferendo parte dell’onere finanziario agli

studenti e alle famiglie. In molti paesi, le tasse d’iscrizione sono fissate

dagli istituti (spesso con un tetto) e possono variare in base alle

prospettive degli studenti sul mercato del lavoro e ai redditi previsti

dopo il conseguimento del titolo di studio (Indicatore B5). Queste

misure sono spesso accompagnate da aiuti finanziari agli studenti meno

abbienti, sotto forma di prestiti o di borse di studio, o prestiti

vantaggiosi accessibili a tutti gli studenti. L’Australia e la Nuova

Zelanda, ad esempio, integrano i prestiti per le tasse condizionati al

reddito futuro e accessibili a tutti gli studenti, con aiuti finanziari

subordinati a un limite di reddito per le spese di mantenimento e con

borse di studio per coprire le spese generali per l’istruzione e

l’alloggio a favore degli studenti delle fasce meno abbienti. Queste

misure hanno contribuito ad evitare di ridurre la partecipazione

all’istruzione terziaria degli studenti provenienti da ambienti socioeconomico

meno favoriti.

Al contrario, molti paesi europei pur non avendo aumentato gli

investimenti pubblici in modo da consentire il mantenimento dei livelli

passati di spesa per studente, continuano a vietare alle università di far

pagare agli studenti le spese d’istruzione. Di conseguenza, soffrono di

penuria di fondi e questo potrebbe inficiare la qualità dei programmi

offerti. Il risvolto sorprendente di questa situazione è costituito dal fatto

che, nella maggioranza dei paesi europei, la spesa media per studente

nell’istruzione terziaria è oggi inferiore di oltre la metà di quella degli

Stati Uniti. Se da un lato è difficile scegliere tra incremento degli

investimenti pubblici e maggiori fondi privati, non fare né l’uno né

l’altro a fronte di una domanda crescente per un'istruzione terziaria

migliore e accessibile a tutti non è di certo un'alternativa.

Nel riformare i loro sistemi scolastici, i governi devono prendere in

considerazione diversi aspetti affinché l’istruzione sia adeguatamente

finanziata. Oltre ad assegnare la priorità all'istruzione nell’allocazione

della spesa pubblica, essi devono anche valutare come incrementare i

finanziamenti privati nell’istruzione terziaria, identificare le aree

prioritarie per il miglioramento della qualità e i modi più efficienti di

utilizzare le risorse. In questo contesto, la sfida è rappresentata dal

raggiungimento di questi obiettivi senza compromettere le pari

opportunità nei sistemi d'istruzione. Gli indicatori mostrano che in

molti paesi gli studenti hanno molte più opportunità di accedere agli

studi universitari se i loro genitori sono laureati. Questo dato sottolinea

la necessità di misure che promuovano l'evoluzione intergenerazionale

in termini di titoli di studio. Potenziare i sussidi pubblici e raggiungere

un buon equilibrio tra aiuto finanziario sotto forma di prestiti o borse di

studio può essere un modo di migliorare le pari opportunità di accesso

all’istruzione terziaria. Secondo alcune analisi, per gli studenti

provenienti da ambienti socio-economici meno favoriti, le borse di

studio rappresentano un incentivo più efficace a continuare gli studi

rispetto ai prestiti, mentre questi ultimi funzionano meglio per altre

categorie socio-economiche (Indicatori A7 e B5).

A parte la questione dell’allocazione delle risorse, per aumentare i

tassi di conseguimento dei diplomi di laurea e mitigare la pressione

sulla spesa pubblica sarebbe opportuno ottimizzare gli strumenti di

orientamento, al fine di permettere agli studenti di scegliere con

consapevolezza il giusto indirizzo alla svolta tra gli studi secondari e

quelli terziari. Risulta in effetti che in 19 paesi dell’OCSE con dati

disponibili, il 31% degli studenti non completa gli studi terziari ai quali

si è iscritto (Indicatori A3 e A4).

L’Indicatore A1 suggerisce inoltre la necessità di adeguare i corsi

che offrono scarse possibilità occupazionali ai bisogni crescenti di

risorse umane in determinati settori. Nei paesi dell’OCSE, la

proporzione di professioni qualificate è in genere più alta dell’offerta

potenziale di risorse umane in possesso dei titoli di studio adeguati e

della formazione necessaria per esercitare tali professioni.

Gestire la crescita e lo sviluppo dei sistemi scolastici in modo da

migliorare l’accesso, la qualità e rendere più efficaci i finanziamenti, è

una sfida difficile cui i governi dovranno rispondere. La società del

sapere ha bisogno di cittadini innovativi, dotati di competenze e in

possesso di alte qualifiche e la crescente partecipazione all’istruzione

indica che i giovani e le famiglie ne sono già consapevoli. Sebbene sia

impossibile prevedere fino a dove arriverà l’espansione dell’istruzione

terziaria, è necessario creare sistemi finanziari sostenibili per

rispondere alla crescita del numero di studenti. Fare diversamente,

significherebbe polarizzare la società della conoscenza tra persone che

possono permettersi di proseguire gli studi e persone che non possono.

È necessario fare scelte difficili. Un obiettivo prioritario

dell’edizione 2008 di Uno sguardo all’educazione è di esporre il modo

in cui i diversi paesi applicano alcune delle scelte sopraindicate.

Bisogna fare molto di più per capire come associare in modo efficace

scelte e politiche per promuovere l’apprendimento scolastico nei

diversi contesti nazionali. I confronti internazionali possono

rappresentare uno strumento atto a facilitare questa comprensione.

ermettono ai diversi paesi di valutare i loro sistemi d’istruzione alla

luce delle politiche programmate, implementate e attuate in altri paesi.

Mostrano inoltre cosa è possibile fare in termini di qualità, di pari

opportunità ed efficienza dei servizi scolastici, e possono favorire una

migliore comprensione di come i diversi sistemi d’istruzione affrontano

problemi simili.

L’edizione 2008 di Uno sguardo all’educazione risponde anche

alla seguenti domande: come migliorare l’apprendimento delle scienze

per gli studenti quindicenni (Indicatore A5), cosa pensano i genitori

della scuola e dell’apprendimento delle scienze (Indicatore A6),

l’estrazione socio-economica dei genitori condiziona la partecipazione

degli studenti agli studi superiori (Indicatore A7), a che tipo di risorse

e servizi vengono destinati i soldi per l’istruzione (Indicatore B6), i

corsi professionali sono abbastanza diffusi (Indicatore C1), gli adulti

partecipano alla formazione e all’apprendimento al lavoro (Indicatore

C5), come sono usati le valutazioni e i giudizi nei sistemi d’istruzione

(Indicatore D5) e, per finire, quale è il livello decisionale nei sistemi

d’istruzione (Indicatore D6).

L’OCSE intende perfezionare gli utili confronti internazionali, non

solo nei settori in cui è attualmente possible, ma anche in aree per le

quali non è stato ancora effettuato un vero e proprio lavoro concettuale.

Il lancio dell’Indagine Internazionale sull’Insegnamento e

l’Apprendimento (TALIS) - che rappresenta un importante progresso

in termini concettuali e metodologici e un ulteriore sviluppo del

Programma di Valutazione Internazionale degli Studenti (PISA) e del

Programma di Valutazione Internazionale delle Competenze degli

Adulti (PIAAC) e il lavoro avviato sulla valutazione dei risultati

dell’apprendimento nella scuola superiore (AHELO), rappresentano un

importante passo avanti per il raggiungimento di questo obiettivo.



Allegati o Link utili:

N.B.: Copyright © OECD 2008 - Questa sintesi non è una traduzione ufficiale dell’OCSE.

Titolo della pubblicazione originale: Education at a Glance 2008: OECD Indicators

Le sintesi sono traduzioni di stralci di pubblicazioni dell’OCSE i cui titoli originali sono in francese o in inglese.

Il rapporto completo può essere consultato alla pagina www.oecd.org/edu/eag2008

 

Modificato il: 12/11/08





Spiacente, non sono disponibili i commenti per questo articolo.
(N.B.: se qualcuno volesse dare un parere o intervenire nel merito dell'articolo può farlo tramite la sezione `Scrivimi` inviandolo a Webprof. Grazie.)
 




Ricerca
Ricerca:
· Cerca altri articoli nello stesso argomento: Ultime
· Cerca altri articoli dello stesso autore: Webhome

Number One
Articolo più letto relativo a Ultime:
Uscite le tracce della Maturità. Prima ed unica previsione del tema di italiano per la WebCommunityLab di profScaglione.it: centrata in pieno!


OPZIONI:
 Invia Articolo a un Amico  Invia Articolo a un Amico

Mi spiace ma queste altre opzioni sono disponibili solo per i membri (quindi registrati) della WebCommunityLab:

  Solo Membri WebCommunityLab: registrati!

facebook

diggita

blink it

segnalo

tag on del.icio.us

furl it

search technorati

Wi Live

Save to YahooMyWeb

reddit this

oknotizie

digg this




 

Avviso ai visitatori

Avviso importante per i visitatori

Tutti i servizi e le notizie offerti da profscaglione.it sono rigorosamente a carattere gratuito: nonostante la cura profusa dallo Staff sono possibili refusi ed errori di diversa natura; tali servizi vengono offerti così come sono e non si fornisce alcuna garanza sulla continuità degli stessi, che possono sempre essere sospesi od interrotti in qualsiasi momento.

Si tenga inoltre presente che la WebCommunityLab di profscaglione.it è un sito in parte frutto di attività didattica che, per la sua particolare natura, richiede a volte la pubblicazione di materiale non sempre corretto, sull'affidabilita` del quale non si fornisce alcuna garanzia.

Buona navigazione 



* Cerca Globale Sito *

block-cerca_centrale_rid





Con Sistema avanzato di Filtri per le singole Sezioni
e la possibilità (come su Google) di cercare due-tre termini ben precisi mettendoli tra le " " (virgolette: il sistema troverà tutti i documenti in cui le parole tra le virgolette compaiono tutte in quel preciso ordine).


Cerca nelle Notizie / News sulla Scuola

Cerca News Scuola
Notizie sulla Scuola


Cerca nei Forums

Cerca nei Forums
Forums Community


Cerca nelle News della WebCommunityLab

Cerca News WebCommunityLab
News della WebCommunityLab


Cerca in:
Enciclopedia Alimentazione


Cerca nella Enciclopedia Scienza degli Alimenti e Biologia
Enciclopedia Alimentazione


Cerca in:
Enciclopedia Cucina, Enologia
Salabar


Cerca nella Enciclopedia Tecnica dei Servizi, Pratica di Cucina, Enologia
Enciclopedia Tecnica dei Servizi,
Pratica di Cucina, Enologia


Cerca nella Sezione Ricette

Cerca nelle Ricette
Ricette Community


Cerca nella Sezione Alimenti

Cerca neigli Alimenti
Alimenti Community




Selezione News Scuola by profScaglione.it

» Concorsi Ricerca al 18 gennaio 2022
I Bandi in Gazzetta ufficiale.

» Concorsi Università al 18 gennaio 2022
I Bandi in Gazzetta ufficiale.

» Concorso ordinario docenti scuola secondaria: pubblicato il nuovo bando in Gazzetta Ufficiale
Recepite le modifiche del decreto ?Sostegni bis?: prova scritta a quiz e graduatorie con i soli vincitori.

» Covid: "In Sicilia scuole al collasso, mancano personale e mascherine"
Le parole di Adriano Rizza, segretario della FLC CGIL Sicilia.

» Seminario di FLC CGIL e Proteo per un bilancio del riordino degli istituti professionali. Appuntamento il 31 gennaio
Sarà possibile seguire la diretta online a partire dalle ore 15:00 sul canale Youtube della FLC CGIL





Ricerca in `Selezione News` by profScaglione.it

SCUOLA (0)
(notizie dal mondo della scuola)
SCUOLA/Lombardia (13)
SCUOLA/Nazionale (5)
SCUOLA/Riforma Superiori (3)
SCUOLA/Bergamo (7)

QUOTIDIANI (0)
(news dai principali quotidiani italiani)
Gazzetta dello Sport (11)
La Repubblica (12)
Corriere della Sera (15)

ALIMENT.NE-SALUTE (0)
Tutte le News inerenti l`alimentazione, la nutrizione e le patologie correlate all`alimentazione
Alim.ne-Salute/Varie (10)
Ministero della Salute (11)

Ci sono 3 categorie principali, 9 sotto-categorie e 505495  news.
Puoi effettuare una ricerca tra le news:
Cerca:




Benvenuto!  Ciao!

Benvenuto nel nostro Sistema di Ricerca.
Qua puoi cercare all'interno della WebCommunityLab di profScaglione.it utilizzando tutta la potenza di Google.
Scrivi una o più parole nel box di ricerca qua sotto e ti appariranno i risultati.

Ricerca personalizzata

Cerca nel Web:Cerca nel Web con Google




Progetti profscaglione.it

Nome Progetto Rapporti Lavori Status Progressione
Ambienti della WebCommunityLab 1 0 6. Testing 95% terminato95% terminato
Enciclopedia di Scienza degli Alimenti e Biologia 1 0 2. Avvio 10% terminato10% terminato





 




Questo portale non è una testata giornalistica, è una pubblicazione aperiodica e non può quindi essere considerato
un prodotto editoriale ai sensi della Legge 7/3/01, n. 62.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta.
Tutti i materiali provenienti da http://it.wikipedia.org sono sotto licenza Creative Commons; tutto il resto: licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0 IT)
La responsabilità  degli scritti (articoli, messaggi, interventi sui forum, ...) è dei relativi autori: al riguardo profscaglione.it declina ogni responsabilità.



Webmaster and Administrator: prof. Flavio Scaglione.

Generazione pagina: 6.005 secondi (260)




Toolbar orizzontale Ambineti WebCommunityLab di profScaglione.it al fondo delle pagine