Crea il tuo Account

Home Page
  Mi Piace WebCommunityLab  Segui WebCommunityLab  Cerca nel Sito Notizie Scuola Materiali Didattici News Community Forums Tuo Account
    



 
 Ti trovi in:Home Page > Ambiente Didattica-Alimentazione  >  Ricette

Riconoscimenti profScaglione.it

©

Info Utenti

Login

Nickname:
Password:
Login:

 

Social Registration Registrati
Passa da qui se hai già un account su Facebook

Termini di Servizio

Clicca su Accetto Termini Servizio per la loro accettazione e per dichiarare di avere almeno 13 anni: ti compariranno i loghi Social con cui potrai registrarti istantaneamente!


 

Ciao Utente Anonimo



Registrati direttamente qua su profScaglione.it

   Registrati


Hai perso la tua Password?




 

Guarda Lista Membri WebCommunityLab
Utenti

Membri del Sito:
Ultimi Membri Registrati alla WebCommunityLab Ultimo registrato:
     peppelarosa 
Numero totale Membri WebCommunityLab Complessivi: 1687

Persone Online:
Numero degli Ospiti Online in questo momento Ospiti: 79

Traffico:



Navigazione Sito

 Ambienti 
 HOME PAGE
 Ambienti
 Info-Statistiche
 Notizie-Scuola
 Didattica-Alimentazione
 Social-Community
 Giochi-Svago
 Aiuto-Risorse
 Info 
 Info-Statistiche
 Dedica Sito
 Chi siamo?
 Riconoscimenti
 Staff
 Contattaci
 Mappa Sito I
 Mappa Sito II
 Raccomanda il Sito
 Progetto_El_Awards2
 Presentazione WebCommunityLab
 Progetti
 Fai Proposte sui Progetti
 Partecipa alla WebCommunity
 Privacy
 TerminiServizio
 Bibliografia-Crediti
 Rss Notizie Scuola
 Rss Community
 Rss Enciclopedie Vocaboli
 Rss Ricette Community
 Rss Alimenti Community
 Rss Video YouTube
 Sistema Ricerca Globale
 Statistiche 
 Info-Statistiche
 Ricette più Viste
 Ricette più Votate
 Alimenti più Visti
 Alimenti più Votati
 Statistiche Forum
 Top Ten
 Sistema Ricerca Globale
 News Scuola 
 Notizie-Scuola
 News Scuola
 Argomenti Notizie Scuola
 News Ctg Prof
 News Ctg Stud-Prof
 News Ctg Studenti
 News Ctg Genitori-Stud
 News Ctg Presidi
 News Ctg Scuole
 News Ctg ATA
 News Ctg IPSSAR Nembro
 News Ctg Tutti
 Archivio Notizie Scuola
 Tags Scuola
 Forum Esami di Stato
 Forum Nuovi IPSSAR
 Sistema Ricerca Globale
 Didattica 
 Didattica-Alimentazione
 News Alimentazione
 Argomenti Alimentazione
 News Ctg Classi 1^
 News Ctg Classi 2^
 News Ctg Classi 3^
 News Ctg Classi 4^
 News Ctg Classi 5^
 News Ctg Tutte le Classi
 News Novità Sito
 Archivio News Alimentazione
 Enciclopedie
 Prove Strutturate
 Interrogatore
 Forums
 Mappa Ipertestuale Alimentazione Classe 5^
 Tags Alimentazione
 Ricette
 Alimenti
 Cruciverba-Alimentazione
 Impiccato Cl. 1^
 Impiccato Cl. 2^
 Impiccato Cl. 3^
 Impiccato Cl. 4^
 Impiccato Cl. 5^
 Calcolo I.M.C.
 Fabbisogni Energia
 Equivalenze
 Acronimi
 Sistema Ricerca Globale
 Social-Community 
 Social-Community
 Fan-Facebook-Twitter
 Il Tuo Account
 Messenger
 The Wall - Muro
 Messaggi Privati
 Chat
 Poesie
 Racconti Narrativa
 Guestbook Sito
 Cartoline Virtuali
 Citazioni
 Barzellette
 Sistema Ricerca Globale
 Giochi 
 Giochi-Svago
 Tris
 Impiccato Cl. 1^
 Impiccato Cl. 2^
 Impiccato Cl. 3^
 Impiccato Cl. 4^
 Impiccato Cl. 5^
 Scacchi
 MasterMind
 Sudoku
 Coloku
 Cruciverba-Alimentazione
 Cerca Parole
 Sistema Ricerca Globale
 Svago e Relax 
 Giochi-Svago
 Barzellette
 Ricette
 Citazioni
 Cani
 Gatti
 Pesci
 Uccelli
 Rettili
 Automobili
 FIFA World Cup
 Sistema Ricerca Globale
 Aiuto 
 Aiuto-Risorse
 Come_Registrarsi
 Aiuto Online
 Contattaci
 Invio Files Materiali
 Sistema Ricerca Globale
 Cerca in Acronimi
 Cerca in Barzellette
 Cerca in Poesie Amore
 Cerca in Altre Poesie
 Cerca Utenti
 Cerca Notizie Scuola
 Cerca News Community
 Cerca nei Forums
 Cerca in Ricette
 Cerca in Alimenti
 Cerca in Enciclopedia Alimenti
 Cerca in Enc. TSPC-TSPS
 Cerca in Gallery Multimediale
 Risorse 
 Aiuto-Risorse
 Crea Password
 Codice Fiscale
 Whois
 Nuke Generator
 GUIstuff
 Nuke Tools
 PHP-Nuke Tools
 Flash Tools
 Style Tools
 Crea Bottoni
 Creazione Banner
 Testo Scorrevole
 Testo 3d
 Convertitore Date Unix
 Byteconverter
 Sistema Ricerca Globale
 Partecipa 
 Partecipa alla WebCommunity
 News Alimentazione
 Invio Files Materiali
 Invia Vocabolo Enciclopedia
 Invia Ricetta
 Invia Alimento
 Invia Tuo Muro
 Invia Tua Poesia
 Invia Barzelletta
 Invia Tuo Link
 Invia Img x Gallery
 Fai Proposte sui Progetti
 Segnala o Consiglia
 Sistema Ricerca Globale

Ricette Allievi Casuali

Enciclopedie

Enciclopedia Enciclopedia Scienza degli Alimenti e Biologia

Ultimi vocaboli inseriti:
 Fenilbutazone
 Mitocondri
 Microrganismo
 Molecola
 Estere

Enciclopedia Enciclopedia Tecnica dei Servizi, Pratica di Cucina, Enologia

Ultimi vocaboli inseriti:
 Criollo
 Temperaggio
 [Semi di cacao]
 Grado alcolico
 Filtrare

Concetti Alimentazione

Ricerca Globale





Social

Condividi WebCommunityLab su
Facebook e Twitter


la WebCommunityLab è su Facebook!

Diventa Fan della WebCommunityLab:


la WebCommunityLab è su Twitter!


Guarda il canale wcl su YouTube!

Vai alla pagina della WebCommunityLab su YouTube

 

Count Down

Alla Fine della Scuola mancano .....
5 anni, 143 giorni, 10 ore, 55 minuti, 19 secondi fa


WebCommunityLab Mobile

WebCommunityLab di profScaglione.it è anche Mobile: le ultime 10 `News del Sito` e le ultime 10 `News della WebCommunityLab`, direttamente da cellulari, palmari e smartphone, attraverso delle pagine `leggere` create appositamente per questo scopo! Da non usare con il normale pc!
Questo è il link da digitare sul tuo Cellulare:
www.profscaglione.it/mobile

  
 

Navigazione Ambienti WebCommunityLab

Info-Statistiche
News Scuola
Didattica & Alimentazione
Social-Community
Giochi $ Svago
Help


 

Le Ricette della WebCommunityLab


Ricette





Home Ricette

Cerca | Richiedi ricetta

Le più lette | Le più votate

Conversioni di misura



 

GUARDA TUTTE|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z|0|1|2|3|4|5|6|7|8|9
Nome
Categoria
Categoria
Antipasti
Antipasti
(5)
Bevande
Bevande
(0)
Cena
Cena
(8)
Colazione
Colazione
(0)
Contorni
Contorni
(1)
Desserts
Desserts
(8)
Dolci
Dolci
(16)
Feste
Feste
(8)
Formaggi
Formaggi
(0)
Fritture
Fritture
(1)
Frutta
Frutta
(0)
Insalate
Insalate
(0)
Minestre
Minestre
(2)
Pane
Pane
(0)
Paste asciutte
Paste asciutte
(5)
Pesci
Pesci
(2)
Pizze Focacce
Pizze Focacce
(1)
Pranzo
Pranzo
(10)
Primi Piatti
Primi Piatti
(17)
Ricette Base
Ricette Base
(0)
Risotti e Polente
Risotti e Polente
(1)
Salse Varie
Salse Varie
(0)
Secondi piatti
Secondi piatti
(5)
Spuntini
Spuntini
(1)
Sughi Condimenti
Sughi Condimenti
(0)
Vari Alimenti
Vari Alimenti
(0)
Verdure
Verdure
(0)


Ritorna a Elenco Ricette

Pagina stampabilePagina stampabile
Invia in emailInvia in email



Dolce al cioccolato e te`



Porzioni:             10

Preparazione:   45 minuti

Cottura:             35 minuti

Categoria:         Dolci, Desserts, Feste

Difficoltà:           Media











Introduzione e Origine storico-culturale


ORIGINI DEL CACAO

Col tempo e con l’esperienza, si è dimostrato che il cioccolato preparato con cura è un alimento sano e piacevole, che è nutriente, facilmente digeribile e che non presenta, per la bellezza, gli stessi inconvenienti che si rimproverano al caffè; anzi, vi pone riparo, inoltre è adattissimo alle persone che compiono grandi sforzi intellettuali, ai predicatori, agli avvocati e soprattutto ai viaggiatori. Il cacao veniva rovesciato nei truogoli a fermentare per tre giorni. La gente doveva ballare sui semi e il vischio avvolgeva i loro piedi. Un vischio che resisteva al lavaggio e al sapone da bucato. Poi, liberato dal miele, il cacao veniva messo a seccare al sole nelle vasche. Anche lì ci ballavano sopra e cantavano. Dopo otto giorni i semi di cacao diventavano scuri e profumavano di cioccolato. Per trovare i poeti del cioccolato si deve arrivare fino all’ Arcadia, quando il brodo italiano era diventato di gran moda ai tempi dell’ Ancien Regime. Un secolo dopo il gastronomo e giurista francese Anthelme Brillat-Savarin ne ha esaltato le qualità nel suo trattato dedicato al gusto. Da bevanda liquida, il cioccolato è divenuto solido e addentabile, moderno e conservabile, popolare e industriale soltanto a partire dalla scoperta di un signore inglese che nel 1847 inventò la prima bar, la prima tavoletta della storia.
Nessun cibo, tra quelli arrivati dal nuovo mondo dopo la scoperta di Cristoforo Colombo, ha avuto tanti ammiratori e tanta letteratura, ispirando scrittori, poeti, registi e musicisti. Eppure, nonostante sia tanto celebrato, una vera cultura di questo prodotto non si è ancora diffusa. Sono relativamente pochi quelli che sanno distinguere una buona tavoletta da una di bassa qualità. Dopo una lunga esistenza allo stato liquido, relegato inizialmente a bevanda per rinvigorire i guerrieri aztechi e poi per soddisfare piaceri di nobili ed ecclesiastici del 700, passando allo stato solido ha conquistato un altro status, insieme aristocratico e popolare. In età moderna da merenda per ragazzi, è diventato alimento per tutti, fino a raggiungere i piani alti della gastronomia. Conforto per l’ anima e per la mente grazie alla qualità dei suoi componenti, come il potassio e gli antiossidanti, riesce a sconfiggere i luoghi comuni delle diete e l’invadenza del dietetically correct.
Non esiste un cioccolato, ma ce ne sono tanti, tutti da conoscere. Il cibo degli dei come è stato battezzato nel 700, probabilmente rimarrà a prezzi abbordabili per tutti. Per di più la bevanda fu spesso utilizzata per compiere degli avvelenamenti che rafforzavano la diffidenza generale, perché la potenza dei suoi aromi riusciva a mascherare le sostanze velenose. La cioccolata fu addirittura oggetto di una controversia teologica, come testimonia la “Questione morale. Se la cioccolata rompe il digiuno ecclesiastico”. L’assoluzione definitiva arrivò nel 1662 dalla penna del cardinal Francesco Maria Brancaccio, che sentenziò “come solido sì, come liquido no.”
Il cacao si diffuse in Francia sull’onda della diaspora ebraica e degli intrecci delle vicende dinastiche. Fece la sua prima timida comparsa a Bayonne, dove si era insediata una folta comunità giudaica proveniente dalla Spagna, in fuga dalle persecuzione dell’Inquisizione. In Svizzera fu invece necessario attendere il 1819 perché Francois Louis Cailler impiantasse la sua florida industria. La pianta del cacao cresce soltanto nella fascia che va da 20° di latitudine nord a 20° di latitudine sud rispetto all’Equatore, perché ha bisogno di un clima umido e caldo: necessita di temperature tra i 24-28°C con un minimo di 1.500mm di pioggia ripartita nel modo più regolare possibile durante l’ anno. Può crescere in terreni fino a 700m sul livello del mare, ma è piuttosto delicata: soffre il vento e ha bisogno di svilupparsi all’ ombra di alberi più alti. La scoperta delle spezie: la radice di ginger candita e poi ricoperta (riconosciuta dai degustatori più esperti) la piccola cialda di fondente con un grano di sale sopra e infine un’interessante linguetta di cioccolato bianco al pepe rosa. La possibilità di degustare questi prodotti, specialmente senza l’ausilio della vista e senza distrazioni, ha consentito una straordinaria sensazione sensoriale. Si deve sempre degustare e non mangiare, assaggiare pensando a ciò che si sta sciogliendo in bocca, non ingurgitare con voracità. Era dura la vita di chi raccoglieva il cacao negli anni 20 e ancora oggi le condizioni di chi lavora in una piantagione di cacao non sono,purtroppo, molto migliorate. Se l’origine del cacao ci porta in centro America, nella Foresta Amazzonica, oggi l’asse della produzione si è spostato verso l’ Africa. Costa d’ Avorio, Ghana, Nigeria e Camerun con pochi altri paesi, si aggiudicano il 72,4% della produzione mondiale di cacao contro il 14,9% di Asia e Oceania e soltanto il 12,7% dell’ America.
La scoperta di un nuovo manicaretto giova all’umanità più che la scoperta di una nuova stella.

ORIGINI DEL TE’

Ogni giorno ne vengono bevute miliardi di tazze, tanto da renderlo la bevanda più diffusa al mondo. E’ il tè, una piacevole abitudine che si sta rapidamente trasformando anche nel nostro Paese in una vera e propria passione, testimoniata dal crescente numero di eventi e fiere per il piacere di appassionati e intenditori. Secondo un’antica leggenda, oltre 5000 anni fa regnava in Cina l’ imperatore Shennong uomo di grande cultura e curiosità, appassionato di natura e arte, per ragioni d’ igiene aveva emanato un editto in cui comandava a tutti i sudditi che vivevano nei vari distretti del suo immenso dominio di far bollire l’ acqua prima di berla. Un giorno d’ estate, mentre era in viaggio verso una regione dell’ impero, ordinò alla carovana di fermarsi per godere un po’ di riposo al fresco degli alberi. In ossequio al suo editto i servi misero a bollire l’ acqua prima di offrirla all’ imperatore e ai suoi dignitari. A questo punto secondo la leggenda, il vento si sarebbe levato e alcune foglie secche sarebbero volate nel bollitore, dando origine a un’ infusione dorata. Shennong, che amava studiare i fenomeni naturali, si incuriosì e assaggiò il liquido, trovandolo gradevole e rinfrescante. Così sarebbe nata la bevanda attualmente più bevuta al mondo dopo l’ acqua. E’ molto più probabile però che la scoperta della possibilità di far derivare un alimento dalla pianta del tè appartenga agli abitanti di una regione che si trova al confine degli attuali Myanmar e Repubblica Popolare Cinese. Questo tè era fermentato e pressato all’interno di canne di bambù e veniva utilizzato non per farne infusi ma come verdura da mangiare. Divenne così il thee in olandese e tedesco, tè in italiano, spagnolo, danese, norvegese, svedese e ungherese. In Portogallo si chiama cha, ed esiste un motivo preciso per questa apparente eccezione: i portoghesi infatti trafficavano con il porto di Macao, nella provincia del Canton e in cantonese il tè si chiamava cha. In Gran Bretagna la pronuncia cinese della provincia meridionale del Fujian ( tè ) subì una lieve modifica. La Sicilia, che conobbe una splendida fioritura sotto la dominazione araba, era stata prescelta per compiere esperimenti di agraria, e verificare se qui potessero ambientarsi piante tipicamente ambientali come il riso la canna da zucchero, i carciofi, le arance e altri agrumi. Nel III secolo, un famoso erborista di nome Hua Tou, spiegò in un trattato che questa bevanda era utilizzabile per aumentare la concentrazione mentale e restare svegli. Inoltre fu il predicatore buddista Eisai a introdurre in Giappone l’uso della bevanda cinese quale elemento di un rito religioso. Per questo Isai è considerato in Giappone “il padre del tè” e per questo motivo il tè fu inizialmente associato alla ritualità del buddismo Zen. In Inghilterra, che pure molti indicherebbero come la patri europea del tè, questa bevanda non arrivò che verso la metà del 600. I primi a importarlo in Europa furono i portoghesi e gli olandesi, ma furono i veneziani a diffonderne l’uso nelle città del nord Europa tra la fine del XVI secolo e i primi decenni del XVII. Il motivo per cui la Gran Bretagna arrivò ultima nella conoscenza del tè fu probabilmente l’ascesa al trono degli Stuart e la guerra civile di Cromwell. Le prime partite di tè raggiunsero le isole britanniche fra il 1652 e il 1654. La diffusione della bevanda provocò il naturale interesse del fisco e Carlo II d’ Inghilterra, nel 1676, impose una tassa specifica sul suo consumo. In realtà, l’uso del tè stava facendo crollare gli introiti delle tasse sulle bevande alcoliche e in particolare di quella sulla birra e così il sovrano aveva cercato di proibirne la diffusione, controllandone l’uso e vietando il consumo nei locali privati. Furono gli olandesi a portare per primi il tè in America. Verso la metà del 600 erano infatti molto attivi nei traffici con il nuovo mondo e fu Peter Stuyvesant ha importare il tè a New Amsterdam, la loro principale colonia in America, che poi con gli inglesi sarebbe diventata New York.

La pianta del tè richiede un clima moderatamente caldo e umido, un’altitudine elevata e un suolo acido e ben drenato. Tutti fattori che influenzano la resa e la qualità del raccolto. In India le precipitazioni annuali oscillano fra i 2000-4000 ml, ma quello che più conta per la resa agricola è la distribuzione temporale delle precipitazioni. Piogge eccessive possono infatti causare problemi di drenabilità al suolo.

TE’ VERDI E TE’ NERI

La maggior parte del tè commercializzato nel mondo, appartiene a queste due categorie.
La prima è diffusa soprattutto in Oriente, specificatamente in Cina, in Giappone e nel sud-est asiatico; la seconda in India, in Russia, in Europa, in America del nord e in Australia. c’è però da considerare che i consumi di tè verde in Occidente sono in continua crescita a causa del diffondersi delle conoscenze circa le sue proprietà medicamentose e antinvecchiamento cellulare. I tè neri, sono ottenuti proprio favorendo questo tipo di reazione fra gli enzimi ( presenti soprattutto nelle foglie ) e le catechine o polifenoli primari ( contenuti principalmente nei giovani germogli ), dando origine a una serie di sostanze che non erano presenti nelle foglie vive.

Ci sono parecchi tipi di tè aromatizzati:

Wulong (oolong)

Tè bianco

Tè affumicato

Tè da carovana o tè in mattonelle

Tè profumati

Tè al gelsomino

Tè africano



Ingredienti



 

Alimenti: Cioccolatocioccolato fondente 630 g
Alimenti: Burroburro 180 g
uova n 6
cassonata (zucchero grezzo) 130 g
tè ben carico 14 cl
sale un pizzico
cucchiai di farina per la Enciclopedia: Tegliateglia 3


Elenco Ingredienti.
Alimenti: CioccolatoCioccolato fondente, Alimenti: Burroburro, uova, cassonata, tè, sale, farina.

Alimenti: CioccolatoCioccolato Te`" href="http://www.profscaglione.it/modules/FCKeditor/Upload/File/Mappe_Concettuali_C_Map/dolce%20cioccolato%20e%20tè.html">Mappa Concettuale Dolce <a title=Alimenti: CioccolatoCioccolato Te` " width="57" border="0" src="http://www.profscaglione.it/modules/FCKeditor/Upload/Image/cmaptools.gif" />





Istruzioni per la Preparazione (fasi di lavorazione, metodi di cottura, attrezzatura)
Presentazione del piatto


PROCEDIMENTO PER LA PREPARAZIONE:

FONDERE IL Alimenti: CioccolatoCIOCCOLATO

Spezzettate 400 g di Alimenti: Cioccolatocioccolato in una terrina o in una casseruola e fatelo sciogliere a Galleria: Bagnomariabagnomaria. Lontano dalla fiamma aggiungete 125 g di Alimenti: Burroburro a tocchetti e mescolate fino ad ottenere una salsa liscia.

L’IMPASTO

Rompete 6 uova separando gli albumi dai tuorli. In un’insalatiera sbattete i tuorli con 100 g di cassonata. Aggiungete poco a poco il Alimenti: Cioccolatocioccolato fuso; mescolate bene. Incorporate 7 cl di tè tiepido o freddo.

Enciclopedia: MontareMONTARE GLI ALBUMI A NEVE

Enciclopedia: MontareMontare i 6 albumi a neve soda con un pizzico di sale. Incorporateli delicatamente al preparato di tuorli e Alimenti: Cioccolatocioccolato, avendo cura di mescolare con un movimento dall’alto verso il basso.

PROCEDIMENTO PER LA Enciclopedia: CotturaCOTTURA

Imburrate e infarinate una Enciclopedia: Tegliateglia per le torte. Versate l’ impasto. Passate in forno già caldo a 180°C per 25-30 minuti. Controllate la Enciclopedia: Cotturacottura immergendo uno stuzzicadente.

PROCEDIMENTO PER LA GLASSA

Appoggiate la Enciclopedia: Tegliateglia su una griglia, lasciate intiepidire, poi sformate la torta sulla griglia o su un piatto. Preparate la glassa: sciogliete a Galleria: Bagnomariabagnomaria 150 g di Alimenti: Cioccolatocioccolato fondente spezzettato con 7 cl di tè e 30 g di cassonata.

PER FINIRE

Versate la glassa al centro del dolce, stendetela con una spatola di metallo sulla faccia superiore e sul contorno. Con un pelapatate ricavata da 80 g di Alimenti: Cioccolatocioccolato tutti i riccioli che riuscite ed usateli come decorazione.

ATTREZZATURA

Griglia da pasticciere

Frusta Spatola di metallo

Pentolini per Galleria: Bagnomariabagnomaria

Tortiera

Frullatore

PRESENTAZIONI DEL PIATTO

L’ energia del Alimenti: Cioccolatocioccolato, la freschezza del tè: un binomio perfetto per una merenda sostanziosa!

CONSIGLI

Ancora più gustoso se preparato il giorno prima , questo dolce è sempre di grande effetto, nonostante la preparazione piuttosto semplice.

SEGRETI DI PASTICCERIA

Non sempre i riccioli di Alimenti: Cioccolatocioccolato riescono alla perfezione. Preparateli in anticipo per avere la possibilità di scegliere i più belli e recuperate gli scarti per l’impasto. Per ottenere un aspetto più lucente, aggiungete 40 g di Alimenti: Burroburro alla glassa di Alimenti: Cioccolatocioccolato.

NEL CARRELLO

Per il successo di questo piatto scegliete una varietà di tè profumata ( Earl grey ), molto caratterizzata ( China black ) o aromatizzata ai frutti rossi ( mora, ribes ).

PER DECORARE

Più ancora dei riccioli di Alimenti: Cioccolatocioccolato farà colpo un alchechengi in fiore. Si può utilizzare anche della Alimenti: Pannapanna montata decorando con qualche greche sulla torta. Per colorare il dolce è carino utilizzare anche confetti colorati.





Abbinamenti gastronomici (vino ed altri piatti)
Varianti


ABBINAMENTI

Va gustato con un bicchierino di whisky, un tè (particolarmente profumato) o una flute di spumante.

VARIANTI

Per cambiare la ricetta aggiungete 3 cucchiai di whisky: il suo profumo si sposerà perfettamente al sapore intenso del tè. Con il Alimenti: Cioccolatocioccolato si abbina molto la pera, infatti ci sono diversi dolci ( crostate o torte morbide ) preparate con questi ingredienti. Una ricetta simile ma ancor più particolare può essere la torta al Alimenti: Cioccolatocioccolato bianco, tè verde e pistacchi.

I PRINCIPALI PRODOTTI A BASE DI Enciclopedia: CacaoCACAO SONO:

Il Alimenti: Cioccolatocioccolato fondente

Secondo molti buongustai, il primo dovere del Alimenti: Cioccolatocioccolato è di essere fondente, il secondo di essere mangiato.
Gli ingredienti in questo caso sono pasta di Enciclopedia: Cacaocacao, Alimenti: ZuccheroEnciclopedia: Zuccherozucchero, Alimenti: Burroburro di Enciclopedia: Cacaocacao eventualmente lecitina di soia e Enciclopedia: Vanigliavaniglia. La percentuale di Enciclopedia: Cacaocacao è estremamente variabile dal 43% in su. In particolare il Alimenti: Cioccolatocioccolato si definisce extra se arriva al 45%, surfin al 50%, extra-bitter al 60% e amarissimo al 70% di Enciclopedia: Cacaocacao. Al di sopra di questa percentuale, si trovano prodotti particolarmente astringenti che hanno pochi estimatori, ma risultano preziosi in cucina nella preparazione dei piatti salati.

Il Alimenti: Cioccolatocioccolato al Alimenti: Lattelatte

È il Alimenti: Cioccolatocioccolato prediletto dei bambini e il più venduto al mondo. Si compone di pasta di Enciclopedia: Cacaocacao, Alimenti: ZuccheroEnciclopedia: Zuccherozucchero, Alimenti: Lattelatte o derivati del Alimenti: Lattelatte. Secondo la legge deve contenere almeno il 25% di sostanza secca totale di Enciclopedia: Cacaocacao e il 14% di sostanza secca di Alimenti: Lattelatte, per una componente lipidica complessiva del 25%.

Il Alimenti: Cioccolatocioccolato bianco

Gli intenditori non lo considerano un Alimenti: Cioccolatocioccolato in senso stretto perché non contiene un grammo di Enciclopedia: Cacaocacao; anch’esso però risente della qualità delle fave e del loro terroir di provenienza, a causa degli Enciclopedia: Aromiaromi del Alimenti: Burroburro di Enciclopedia: Cacaocacao.



Determinazione Costo-Piatto e Prezzo





TITOLO RICETTA:
"Dolce al Alimenti: Cioccolatocioccolato e tè"
(una porzione)

Ingredienti
(nome)

Quantità netta richiesta
(g)

Costo Unitario
(euro)

Costo Totale
(euro)

Alimenti: Cioccolatocioccolato fondente

63

8.20

0.5166

Alimenti: Burroburro

18

6.20

0.1116

uova

36

3.40

0.1224

cassonata (zucchero grezzo)

13

3.50

0.0455

tè ben carico

1.4

23.50

0.0329

cucchiai di farina per la Enciclopedia: Tegliateglia

0.3

0.46

0.000138

Costo delle materie prime:

= ;;0.83 euro

Grado di lavorazione:

Basso ... :

x 1,7

Medio ... :

x 2,5

Alto ... :

x 3

Altissimo ... :

x 3,5

Materie prime + manodopera:

= ;;2.50 euro

Contribuzione
della portata:
Antipasto
e dessert
+ 2 euro
Primo piatto
+ 3 euro
Secondo piatto
+ 4 euro
Contorno
+ 1,5 euro

Materie prime + manodopera + spese generali

= 4.50 euro
Costo del Piatto

Margine guadagno:

+ 12% 13% 14% 15% 16%... 21% 22% 23% 24% 25%
Prezzo praticato:

=5.50 euro







Analisi nutrizionale



Composizione Chimica
per una porzione del piatto
Q.tà
% Parte Edibile (P.E.)

127

ACQUA (g)

30.85

PROTEINE (g)

9.1

Enciclopedia: LipidiLIPIDI (g)

39.4

Enciclopedia: CarboidratiCARBOIDRATI DISPONIBILI (g)

45.4

- di cui Enciclopedia: AmidoAMIDO

0.20

- di cui ;;Enciclopedia: ZuccheriZUCCHERI SOLUBILI

45.2

Enciclopedia: FibraFIBRA ALIMENTARE (g)

10

Enciclopedia: ColesteroloCOLESTEROLO (mg)

 

Alcool (g)

 

ENERGIA  
- espressa in (Kcal)

560.45

- espressa in (Kj)

2344.8

Sodio - Na (mg)

57.55

Potassio - K (mg)

270.45

Enciclopedia: FerroFerro - Fe (mg)

5.2

Enciclopedia: CalcioCalcio - Ca (mg)

54.5

Fosforo - P (mg)

204.7

Enciclopedia: TiaminaTiamina - Vit.B1 (mg)

0.08

Riboflavina - Vit. B2 (mg)

0,20

Enciclopedia: NiacinaNiacina - Vit. PP (mg)

0.45

Enciclopedia: Vitamina AVitamina A - Enciclopedia: Retinoloretinolo eq. (micro-g)

254.1

Vitamina C - Acido ascorbico (mg)

0.45







- Fonti e Autori -

Bibliografia
- Il piacere del cioccolato – De Agostini editore
- L’Italia del cioccolato – Touring club italiano – realizzazione a cura di La Madia Travelfood
- Conoscere il cioccolato – il lettore goloso – collana diretta da Allan Bay
- Il tè: verità e bugie, pregi e difetti – Gianluigi Storto con la collaborazione di Salvatore Pellegrino – Avverbi edizioni
Responsabile del lavoro: 083C_lara - venerdì, 08 maggio 2009 alle ore 23:45:28
Collaboratori: Lavoro individuale
Supervisione:

Altre ricette di 083C_lara: vedi


Argomenti:


Vota questa ricetta
Media voti: 5.438724 ()

Indecente: 1

Nulla: 2

Gravemente Insufficiente: 3

Decisamente Insufficiente: 4

Insufficiente: 5
Sufficiente: 6
Discreta: 7

Buona: 8

Ottima: 9

Eccellente: 10
Commenti

"Dolce al cioccolato e te`" | Login/Crea un Account | 0 commenti
Threshold
I commenti sono di proprietà dell'autore del post. Non siamo responsabili del loro contenuto.


Non puoi lasciare commenti, devi prima registrarti

 





Avviso ai visitatori

Avviso importante per i visitatori

Tutti i servizi e le notizie offerti da profscaglione.it sono rigorosamente a carattere gratuito: nonostante la cura profusa dallo Staff sono possibili refusi ed errori di diversa natura; tali servizi vengono offerti così come sono e non si fornisce alcuna garanza sulla continuità degli stessi, che possono sempre essere sospesi od interrotti in qualsiasi momento.

Si tenga inoltre presente che la WebCommunityLab di profscaglione.it è un sito in parte frutto di attività didattica che, per la sua particolare natura, richiede a volte la pubblicazione di materiale non sempre corretto, sull'affidabilita` del quale non si fornisce alcuna garanzia.

Buona navigazione 



* Prove Strutturate Alimentazione *


Prove Strutturate Alimentazione


Tutte le Categorie:

 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 1^ Pr. Al.ne - Chimica Organica Classi 1^ Pr. Al.ne - Chimica Organica
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 1^ Pr. Al.ne - Igiene Classi 1^ Pr. Al.ne - Igiene
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 1^ Pr. Al.ne - Principi Nutritivi Classi 1^ Pr. Al.ne - Principi Nutritivi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 2^ Pr. Al.ne - Alimentazione Salute Classi 2^ Pr. Al.ne - Alimentazione Salute
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 2^ Pr. Al.ne - Conservazione Classi 2^ Pr. Al.ne - Conservazione
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 2^ Pr. Al.ne - Principi Nutritivi Classi 2^ Pr. Al.ne - Principi Nutritivi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Alimenti accessori Classi 3^ Alim.ne - Alimenti accessori
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Alimenti Origine Animale Classi 3^ Alim.ne - Alimenti Origine Animale
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Alimenti Origine Vegetale Classi 3^ Alim.ne - Alimenti Origine Vegetale
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Alimenti: bevande Classi 3^ Alim.ne - Alimenti: bevande
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Conservazione Classi 3^ Alim.ne - Conservazione
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Dietologia Classi 3^ Alim.ne - Dietologia
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Merceologia Classi 3^ Alim.ne - Merceologia
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Qualità Classi 3^ Alim.ne - Qualità
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 3^ Alim.ne - Ricette Classi 3^ Alim.ne - Ricette
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Metabolismo Classi 4^ Alim.ne - Metabolismo
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Prerequisiti Classi 4^ Alim.ne - Prerequisiti
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Glucidi Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Glucidi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Lipidi Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Lipidi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Protidi Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Protidi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Sali, Acqua Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Sali, Acqua
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Vitamine Classi 4^ Alim.ne - Principi Alimentari Vitamine
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 5^ Alim.ne - Conservazione Alimenti Additivi Classi 5^ Alim.ne - Conservazione Alimenti Additivi
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 5^ Alim.ne - Dietologia Classi 5^ Alim.ne - Dietologia
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 5^ Alim.ne - Igiene Alimenti Classi 5^ Alim.ne - Igiene Alimenti
 clicca sul link per vedere le Prove di questa Categoria ;-) : Classi 5^ Alim.ne - Trasformaz. Alteraz. Classi 5^ Alim.ne - Trasformaz. Alteraz.


Tutte le Classi:



Classi 1^:





Classi 2^:





Classi 3^:





Classi 4^:





Classi 5^:







* Cerca Globale Sito *

block-cerca_centrale_rid





Con Sistema avanzato di Filtri per le singole Sezioni
e la possibilità (come su Google) di cercare due-tre termini ben precisi mettendoli tra le " " (virgolette: il sistema troverà tutti i documenti in cui le parole tra le virgolette compaiono tutte in quel preciso ordine).


Cerca nelle Notizie / News sulla Scuola

Cerca News Scuola
Notizie sulla Scuola


Cerca nei Forums

Cerca nei Forums
Forums Community


Cerca nelle News della WebCommunityLab

Cerca News WebCommunityLab
News della WebCommunityLab


Cerca in:
Enciclopedia Alimentazione


Cerca nella Enciclopedia Scienza degli Alimenti e Biologia
Enciclopedia Alimentazione


Cerca in:
Enciclopedia Cucina, Enologia
Salabar


Cerca nella Enciclopedia Tecnica dei Servizi, Pratica di Cucina, Enologia
Enciclopedia Tecnica dei Servizi,
Pratica di Cucina, Enologia


Cerca nella Sezione Ricette

Cerca nelle Ricette
Ricette Community


Cerca nella Sezione Alimenti

Cerca neigli Alimenti
Alimenti Community



 




Questo portale non è una testata giornalistica, è una pubblicazione aperiodica e non può quindi essere considerato
un prodotto editoriale ai sensi della Legge 7/3/01, n. 62.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li posta.
Tutti i materiali provenienti da http://it.wikipedia.org sono sotto licenza Creative Commons; tutto il resto: licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0 IT)
La responsabilità  degli scritti (articoli, messaggi, interventi sui forum, ...) è dei relativi autori: al riguardo profscaglione.it declina ogni responsabilità.



Webmaster and Administrator: prof. Flavio Scaglione.

Generazione pagina: 1.266 secondi (188)




Toolbar orizzontale Ambineti WebCommunityLab di profScaglione.it al fondo delle pagine